Fondi flessibili camaleonti in un mercato volatile


 Il nuovo anno, come da copione, è partito con una maggiore volatilità sui mercati finanziari rispetto al 2017. Gli elementi chiave saranno diversificazione e controllo del rischio. “La diversificazione consente di essere meno direzionali e legati al coefficiente beta, mentre la gestione dinamica del rischio permette di adattarsi e trarre beneficio da un incremento della volatilità, attenuando al tempo stesso le condizioni di mercato avverse", commenta Olivier Marciot, investment manager di Unigestion. 

Una risposta a questo contesto di mercato saranno le strategie bilanciate flessibili, che consentono di mitigare i rischi di portafoglio e allo stesso tempo di catturare le opportunità del momento. I fondi bilanciati flessibili permettono investimenti nel mercato azionario e obbligazionario con la possibilità di modificare l’esposizione, a discrezione del gestore, a seconda dell’andamento di mercato e del ciclo economico di riferimento.

A seguito dell’ultima riunione della Banca centrale europea, Mario Draghi ha preannunciato un leggero cambio di rotta. Nelle parole del governatore non si nota più un riferimento a un potenziale incremento del programma di acquisto di titoli in caso di bisogno. Tuttavia, la BCE rimane molto accomodante, mantenendo un approccio estremamente cauto. Ma quali sono le asset class per le quali i gestori sono più positivi? Analizziamole una ad una.

MAPPA RISCHIO- RENDIMENTO 

Rischio M&G Dynamic Allocation Euro A Acc FvS Multiple Opportunities II IT Invesco Balanced-Risk Select A EUR Acc Eurizon Azioni Strategia Flss Z EUR Acc AXAWF Global Optimal Income A Cap EUR Auriga Investors Belgravia Lynx A
Marchio Funds People SFP_2018_ABC SFP_2018_C   SFP_2018_BC SFP_2018_C  
Total Ret Annlzd 3 Yr (Mo-End)  4,16 3,6 2,31 4,2 4,77 3,42
Std Dev 3 Yr (Mo-End)  7,67 9,51 5,44 4,72 6,97 7,04
Max Drawdown 2014-12-01 to 2017-11-30  -11,68 -9,3 -10,04 -4,01 -11,35 -5,79
Sharpe Ratio 3 Yr (Mo-End) 0,6 0,45 0,5 0,95 0,74 0,55
Alpha 3 Yr (Mo-End)  1,33 -0,78 1,6 1,88 1,85 2,91
Beta 3 Yr (Mo-End)  0,85 1,29 0,52 0,68 0,86 0,46

 

Per quanto riguarda il mondo fixed income, i rendimenti sui titoli governativi sono sempre più schiacciati e anche i corporate prezzano delle valutazioni molto alte rispetto agli anni passati. Le aree geografiche che mostrano ancora delle ottime opportunità d’investimento sono quelle dei mercati emergenti. “I bassissimi rendimenti dei mercati obbligazionari europei, spingono gli investitori europei alla ricerca di una più ampia offerta di rendimenti fuori dalla propria regione”, spiega Francesco Lomartire, responsabile di SPDR ETFs. “Crediamo che il 2018 sarà un altro anno positivo per il debito emergente. Nei prossimi anni le autorità cinesi favoriranno probabilmente la qualità della crescita anziché il ritmo di espansione, data la maggiore attenzione per le riforme strutturali. La Cina, con la sua crescita attesa al 6-6,5%, si conferma un driver essenziale per l'aumento del PIL dei Paesi emergenti”, commenta Marcelo Assalin, head of emerging market debt di NN Investment Partners. 

Per quanto riguarda l’equity, invece, è necessario fare delle scelte di allocazione più selettive sia per i mercati sviluppati che per gli emergenti. “Con riferimento a questi ultimi, la Cina mantiene ancora alcune delle opportunità bottom-up più interessanti rispetto a qualsiasi altro mercato azionario globale”, commenta Charles Sunnucks, assistant fund manager emerging markets di Jupiter AM. Da tenere in considerazione sarà anche l’azionario europeo che “ha fatto segnare guadagni sulla scia di dati economici positivi (aumento dei consumi e miglioramento del mercato del lavoro) e di una redditività sottostante delle imprese incoraggiante”, conclude Céline Piquemal, responsabile azionario globale di Comgest.

Altro tema centrale per il nuovo anno sarà il controllo della liquidità, da ricercare in soluzioni meno direzionali e flessibili che possano decorrelare il portafoglio.

M&G Dynamic Allocation Fund 
Una combinazione di reddito e crescita del capitale
Juan Nevado / Tony Finding gestori del fondo

Il fondo, attraverso una combinazione di reddito e crescita del capitale punta a fornire rendimenti totali positivi in un orizzonte d’investimento di tre anni mediante una gestione flessibile a livello globale. Il portafoglio è di norma investito in un mix di attività, quali azioni societarie, obbligazioni e valute. Il comparto fa uso anche di derivati a fini d’investimento per creare leva finanziaria, incrementando così i potenziali rendimenti (o perdite) nei contesti di mercato sia al rialzo sia al ribasso. Il portafoglio è composto anche da investimenti nel settore immobiliare, titoli in convertibili e strumenti del mercato monetario.

Flossbach von Storch Multiple Opportunities II 
Un approccio basato sull’analisi fondamentale
Bert Flossbach / Elmar Peters gestori del fondo

L’obiettivo della politica d’investimento del comparto è la crescita del valore rispetto al rischio d’investimento. La strategia viene definita sulla base dell'analisi fondamentale condotta dai mercati finanziari globali. Il fondo investe in azioni, obbligazioni, strumenti del mercato monetario, certificati, altri prodotti strutturati (ad es. obbligazioni reverse convertibili, obbligazioni cum warrant e obbligazioni convertibili), fondi target, derivati, liquidità e depositi a termine. Il fondo può investire fino al 20% del patrimonio netto in metalli preziosi, e fa uso anche di strumenti finanziari il cui valore dipende dai prezzi futuri di altri valori patrimoniali per coprire o incrementare il patrimonio.

Invesco Balanced-Risk Select
Un ever green in qualsiasi fase del ciclo di mercato
Scott Wolle gestore del fondo

Il portafoglio mira ad offrire un rendimento totale positivo ricercando una bassa correlazione rispetto agli indici dei mercati finanziari tradizionali. Il fondo acquisirà esposizione a tre principali asset class: titoli azionari, titoli di debito e materie prime. Il portafoglio è esposto ad attività che evidenziano prevedibilmente risultati diversi in tutte e tre le fasi del ciclo di mercato, ossia recessione, crescita non inflazionistica e crescita inflazionistica. Il gestore non acquisirà esposizione a materie prime agricole e farà un uso significativo di strumenti derivati al fine di ridurre il rischio o generare reddito addizionale.

Eurizon Azioni Strategia Flessibile
La ricerca di flussi di cassa regolari
Corrado Gaudenzi gestore del fondo

L’obiettivo del fondo è di conseguire un rendimento in un orizzonte temporale di almeno sette anni in linea con quello storicamente registrato dagli indici azionari dei Paesi occidentali nel lungo termine. Il gestore fa uso di un modello dinamico di ripartizione degli investimenti, che determina periodicamente la distribuzione del capitale tra strumenti azionari, obbligazionari e del mercato monetario. Il modello predilige investimenti in strumenti azionari che generano flussi di cassa regolari e offrono rendimenti superiori a lungo termine. Almeno il 45% del portafoglio è investito, direttamente o attraverso derivati, in strumenti finanziari azionari o correlati ad azioni quotate europee e/o americane. 

AXA World Funds Global Optimal Income
La combinazione di un approccio top-down e bottom-up
Serge Pizem / Stéphane Castillo-Soler gestori del fondo

L’obiettivo del fondo è la ricerca del rendimento attraverso un mix di crescita stabile del reddito e del capitale espresso in euro, investendo in una combinazione di titoli azionari obbligazionari governativi e corporate domiciliati o quotati prevalentemente in Paesi appartenenti all'OCSE, su un orizzonte temporale di lungo termine. Le decisioni d’investimento sono prese sulla base di una combinazione di analisi macroeconomiche, di settore e specifiche per società. Il processo di selezione si basa su un'analisi accurata del modello economico delle società interessate, della qualità della gestione, delle prospettive di crescita e del profilo di rischio/rendimento globale. 

Auriga Investors Belgravia Lynx
La ricerca di società sottovalutate dal mercato
Carlos Cerezo Jiménez gestore del fondo

L’Auriga Investors Belgravia Lynx è un fondo aperto di diritto lussemburghese che rientra nella categoria dei prodotti bilanciati flessibili. Il suo obiettivo è ottenere un rendimento più elevato, investendo in società che il fondo considera sottovalutate. Per questo motivo, il prodotto investirà principalmente in azioni di società e strumenti complessi (strumenti derivati complessi, compresi futures, opzioni, swap e contratti a termine). Il comparto può investire anche in strumenti del mercato monetario e titoli a reddito fisso, emessi o garantiti principalmente da Stati membri dell'UE.

Professionisti

Notizie correlate