Fixed Income, America Latina terra di opportunità


Un portafoglio ampio, composto da un numero compreso tra 120 e 130 emissioni obbligazionarie, con una significativa diversificazione geografica in cui le esposizioni più importanti relative a America Latina e Asia corrispondono rispettivamente al 40% e al 30% dell’allocazione totale. Il fondo con marchio Consistente Funds People Aberdeen Standard Investments Global Emerging Markets Corporate Bond investe in un universo complesso come quello del credito dei mercati emergenti con un approccio bottom-up attento, però, alle differenze geografiche che possono significare opportunità dal punto di vista di premio per il rischio.

Alla ricerca dei migliori della classe

“La nostra strategia”, spiega Max Wolman, portfolio manager dello strumento della casa di investimento britannica, “non prevede l’acquisto dei crediti di merito basso, come ad esempio tripla C”. “Il nostro sovrappeso”, specifica, “si concentra tra double B e single B, in particolare su quei titoli che hanno il potenziale per essere promossi a investment grade”. L’attività si concentra dunque nel trovare un rilevante numero di società con solidi fondamentali e che contemporaneamente offrano un rendimento interessante. La concentrazione di portafoglio si mantiene, infatti, bassa e accade in casi del tutto eccezionali che una singola posizione si discosti in modo rilevante dall’1% del totale allocato.

Questo tipo di operazione su un così vasto bacino di emissioni è possibile grazie ad un team di sedici analisti dedicati alla selezione delle migliori opportunità di esposizione. Un approccio basato sulla ricerca fondamentale che presuppone una grande attività di screening iniziale sull’universo di investimento. “Sovrappesi e sottopesi”, rivela Wolman, “si determinano naturalmente come conseguenza di questo tipo di approccio. “Ciò non significa”, fa però notare, “che non siano tenuti in considerazione rischi specifici legati a singole regioni o Stati”. Un esempio in tal senso riguarda le presidenziali in Argentina in programma per il prossimo 27 di ottobre che rappresentano, secondo Wolman, un potenziale fattore generazione di incertezza di cui tenere conto in ottica di riduzione progressiva dell’esposizione con l’avvicinarsi dell’appuntamento elettorale.

Premio per il rischio “geografico”

“In questo momento tendiamo ad essere sottopesati in Asia a causa di rendimenti meno attraenti rispetto ad altre regioni”, afferma il portfolio manager di Aberdeen Standard Investments. “La posizione a più alta convinzione”, prosegue, “è relativa al Messico ma, partendo sempre da un approccio bottom-up, ciò è determinato dall’individuazione di alcune storie di successo”. Ad influire troviamo però anche il posizionamento in Paesi penalizzati da un punto di vista di valutazione del merito di credito. Esempio emblematico è quello del Guatemala, con l’esposizione del fondo ASI Global Emerging Markets Corporate Bond in particolare alla società Cementos Progreso, compagnia di produzione di cemento leader di mercato non solo a livello nazionale. “In casi come quello di Cementos Progreso”, argomenta Wolman, “possiamo ottenere un premio per il rischio relativo al contesto che non trova giustificazione da un punto di vista di valutazione del merito di credito.” “Opportunità di investimento come questa”, conclude, “non sono isolate in America Latina e costituiscono un importante fonte di rendimento per la nostra stretegia.”

Professionisti
Società

Notizie correlate