ESMA pubblica l'orientamento strategico per il triennio 2020-2022


L'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) ha pubblicato la Guida strategica per il tirennio 2020-2022. Ciò definisce gli obiettivi futuri dell'autorità di regolamentazione e riflette l'estensione delle sue responsabilità e dei suoi poteri a seguito della relazione di riesame delle autorità europee di vigilanza (ESA) e della pubblicazione dell'EMIR. Tra le nuove responsabilità assegnate, si segnala che l'ESMA diventerà l'autorità di vigilanza diretta di alcune controparti centrali sistemicamente rilevanti (CCP).

In termini di orientamento strategico, il documento descrive in dettaglio le attività pianificate dall'ESMA per rispondere alle sfide che l'UE, i suoi cittadini e i mercati dei capitali devono affrontare: promuovere lo sviluppo di una base più ampia per i mercati dei capitali, promuovere la finanza sostenibile e i mercati orientati al lungo termine, sostenere la digitalizzazione e garantire un'applicazione proporzionata della regolamentazione tenendo conto delle dimensioni dei partecipanti al mercato.

Obiettivi principali 

Incoraggiare un maggiore accesso ai mercati dei capitali. A tal fine, sostiene un'informazione più proporzionata e standardizzata, che migliorerà il loro accesso ai mercati dei capitali. Propone inoltre di promuovere lo sviluppo di mercati specifici per le PMI e per gli investitori. 

Promuovere la finanza sostenibile e i mercati dei capitali a lungo termine. ESMA continuerà a lavorare sui rischi legati ai fattori ambientali, sociali e di corporate governance (ESG) e a promuovere la trasparenza tra gli emittenti e i partecipanti al mercato nell'affrontare tali rischi.

Sostenere la digitalizzazione come opportunità per gli operatori del mercato e le autorità di regolamentazione.  ESMA intende esaminare le nuove opportunità che la tecnologia può offrire, soprattutto per la protezione degli investitori e lo scambio di esperienze e conoscenze con le autorità nazionali. Inoltre, promuoverà tra gli operatori del mercato dell'UE l'uso corretto e aggiornato della tecnologia e un'adeguata protezione contro le minacce informatiche.

Rappresentare la voce dell'UE nei mercati finanziari globali. L'autorità europea continuerà a promuovere standard globali per regolamentare i mercati dei capitali e a sviluppare la sua cooperazione con le autorità di altri Paesi per garantire la protezione degli investitori, la stabilità finanziaria e il buon funzionamento dei mercati. A tal fine, lavorerà a stretto contatto con le autorità nazionali competenti per l'autorizzazione e la vigilanza delle imprese di paesi terzi per garantire un approccio coerente e un trattamento simile tra l'UE e gli altri paesi.

Applicare la proporzionalità nei confronti delle entità finanziarie più piccole che operano sui mercati. ESMA terrà conto della natura, della portata e della complessità dei rischi inerenti alle attività di questi partecipanti più piccoli nello sviluppo della regolamentazione unica dell'UE. IA tal fine, verrà istituito un comitato specifico.

Linee guida basate sulle attività

ESMA intende, inoltre, rafforzare le sue capacità di identificare e valutare i rischi per gli investitori e la stabilità finanziaria nell'UE attraverso lo sviluppo di dati di alta qualità. Mira inoltre a diventare un centro dati per i mercati dei capitali dell'UE in un contesto globale e leader internazionale nello sviluppo della comunicazione dei dati in questi mercati. 

Promuovere la convergenza della vigilanza. ESMA continuerà a proteggere il mercato unico dell'UE promuovendo la convergenza della vigilanza, concentrandosi sulle prestazioni e sull'uso di strumenti innovativi. 

Vigilare direttamente su specifici istituti finanziari. Verrà rafforzato suo ruolo di supervisore diretto, dando priorità alle aree che presentano rischi per i suoi obiettivi. Con l'ambizione di essere leader mondiale nella vigilanza dei settori per i quali ha accumulato un'esperienza diretta, ESMA intensificherà l'approccio preventivo alla vigilanza basata sul rischio e migliorerà ulteriormente i suoi processi di attuazione. 

Completare il regolamento unico per i mercati finanziari dell'UE. ESMA rimarrà pienamente impegnata a favore di un'unica regolamentazione di qualità per i servizi finanziari in tutta l'UE. Contribuirà, quindi, alle revisioni post-attuazione delle principali leggi adottate e previste dalla Commissione Europea e darà priorità alle aree che garantiscono la protezione degli investitori e il buon funzionamento dei mercati.

Notizie correlate

Lettera Esma, le prime reazioni

Matteo Zanardi, investment & collateral services product specialist di BNP Paribas Securities Services, ha commentato la recente pubblicazione ESMA sugli imminenti obblighi EMIR di Backloading e introduzione Clearing per la Categoria 3.