Tags: Business |

Ersel unifica le sue due fiduciarie


Fusioni in casa Ersel. Il Cda di Nomen Fiduciaria, la società che dal 2015 fa parte del gruppo, ha deliberato la fusione per incorporazione di Fidersel Fiduciaria, approvando il progetto di fusione che era stato delineato già dal novembre 2017 e comunicato in via preventiva lo scorso 19 febbraio alla Banca d’Italia. Trascorsi i termini previsti, la fusione è divenuta eseguibile ed essendo stata formalizzata con le procedure societarie previste, ha avuto efficacia dal 1 luglio 2018.

Ersel offre attraverso le società fiduciarie del gruppo numerosi servizi per l’amministrazione di patrimoni articolati e complessi, garantendo alla proprietà la necessaria riservatezza e l’assoluta confidenzialità delle informazioni. L'integrazione di Fidersel in Nomen si inserisce in un contesto di continua evoluzione del Gruppo Ersel che negli ultimi anni ha investito in modo consistente sull'innovazione di prodotto e sul modello di servizio per la propria clientela.

“La decisione di procedere alla fusione è nata dall'opportunità di razionalizzare l'offerta fiduciaria del Gruppo che adesso si concentra nelle due società Nomen Fiduciaria e Simon Fiduciaria, acquisite nel 2015”, ha dichiarato Umberto Giraudo, presidente di Nomen Fiduciaria e Simon Fiduciaria. “Oggi il nostro polo fiduciario rappresenta, con oltre 6 miliardi di asset, una realtà unica nel panorama italiano per l’indipendenza, la professionalità dei collaboratori e la capacità di personalizzare ogni soluzione”.

Società

Notizie correlate

Ersel acquisterà Banca Albertini SYZ

Firmato l'accordo che nei prossimi mesi dovrebbe portare Ersel ad acquisire nel 2018 la quota di maggioranza della storica casa milanese, rilevando dal Gruppo SYZ il 64,3% delle azioni attualmente in mano al gruppo bancario svizzero, mentre Alberto Albertini manterrà l’attuale quota del 35,7%.