Tags: Business |

EFAMA: segnali di rallentamento nell’industria del risparmio gestito europea


Secondo l’ultimo report delle statistiche trimestrali dell’ EFAMA (European Fund and Asset Management Association) l’industria del risparmio gestito europea nel secondo trimestre 2018 ha mostrato segnali di rallentamento. Ad impattare sono soprattutto il timore degli investitori legati all’incertezza sui mercati derivante dalla tensioni commerciali tra USA e Cina e la situazione politica instabile in Europa. Di seguito riportiamo i risultati chiave della ricerca relativa al secondo trimestre 2018:

  • I fondi UCITS e AIF hanno registrato delle vendite nette di 28 miliardi di euro, contro i 222 milardi del primo trimestre. I fondi multi-asset e gli altri fondi hanno segnato flussi in entrata rispettivamente di 25 miliardi di euro, mentre nei fondi azionari, obbligazionari e monetari ci sono stati dei deflussi rispettivamente pari 0,3 miliardi, 7 miliadi e 19 miliardi.
  • La vendita netta di fondi UCITS del secondo trimestre 2018 ammonta a 15 milardi di euro (rispetto ai 171 miliardi del primo trimestre). I fondi a lungo termine (cioè esclusi quelli che investono nel mercato monetario) hanno raccolto 33 miliardi di euro. Il valore delle vendite nette dei fondi multi-asset ed azionari è rispettivamente di 26 e 10 miliardi di euro. I fondi obbligazionari hanno visto una riduzione delle sottoscrizioni di 1 miliardo di euro, mentre i fondi monetari di 21 miliardi (nel primo trimestre solo di 2 miliardi).
  • La vendita netta di fondi AIF è pari a 12 miliardi (contro i 52 miliardi del primo trimestre). I deflussi dei fondi equity, multi-asset e obbligazionari ammontano rispettivamente a 10 miliardi, 6 miliardi e 1 miliardo. Viceversa gli altri fondi e i fondi real estate hanno registrato flussi in entrata pari a 21 miliardi il primo e 11 miliardi il secondo.
  • Il valore totale del patrimonio gestito dei fondi di investimento europei è aumentato dell'1,6% nel secondo trimestre sino a raggiungere i 15.788 miliardi di euro rilevati alla fine di giugno. Il patrimonio gestito dei fondi UCITS è cresciuto dell'1,5% (per un totale di 9.824 miliardi di euro), invece quello dei fondi AIF dell'1,6% (per un totale di 5.965 miliardi di euro).
  • Da inizio anno le vendite nette dei fondi UCITS e AIF hanno reggiunto un valore pari a 250 miliardi di euro (514 miliardi durante lo stesso periodo dell’anno scorso). I fondi UCITS hanno raccolto 186 miliardi di euro (379 nella prima metà del 2017), mentre i fondi AIF 64 miliardi (135 nella prima metà del 2017).

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente