Tags: Fund Selector |

Ecco il team di gestioni patrimoniali di Banca di Asti


Le gestioni patrimoniali di Banca di Asti nascono nel 1996 con le gestioni patrimoniali in titoli. Dal 2002 la Banca è passata alla struttura di prodotto attuale, che consiste nella gestione patrimoniale in fondi d’investimento. Ad oggi, l’Istituto vanta 1,3 miliardi di euro in gestione con circa 13.800 clienti. 

I punti di forza della Banca sono l’indipendenza e la trasparenza: “Eravamo già MiFID II compliant prima della normativa”, spiega Fabrizio Carbone, responsabile Ufficio – Asset Allocation Manager di Banca di Asti. “Nella selezione facciamo uso di classi istituzionali e nel caso in cui selezionassimo una classe retail ribaltiamo le retrocessioni sul cliente finale”.

Il processo di selezione dei fondi parte da un’analisi quantitativa per asset class. “Un tempo utilizzavamo Lipper come data provider, mentre oggi, partendo dal database di Morningstar Direct, matchamo i dati con quelli della piattaforma Allfunds e alimentiamo un database interno”, spiega. “Definiamo quindi una nostra classificazione per gruppi omogenei e assegniamo ai fondi direzionali un benchmark, mentre i fondi uncostrained vengono raggruppati per livelli di volatilità”.

Il secondo passaggio è l’analisi qualitativa, attraverso un’attenta due diligence del fondo. “La nostra forza sta nella nostra indipendenza. Non abbiamo vincoli commerciali di alcun genere e quindi possiamo scegliere il fondo che preferiamo. Un nostro portafoglio modello ha circa 22 comparti con l’utilizzo di 12 case di gestione”. Gli unici vincoli imposti dalla policy aziendale sono almeno tre anni di track record e 150 milioni di masse.

Il team di gestione patrimoniale ha definito anche una classificazione interna per lunghezza del track record per valutare la consistenza delle performance e del gestore. “Preferiamo fondi che minimizzano i drawdown e contengano la volatilità. Testiamo e analizziamo l’andamento dei fondi nei periodi di crisi o aumento dell’incertezza per verificare come ha reagito il gestore”, conclude Carbone.

Ecco il team di gestioni patrimoniali di Banca di Asti, da sinistra a destra della foto:

Massimiliano De Gaspari, Fund Selector, Equity Market Analyst

Daniela Bianco, Currencies and Commodities Analyst – Operations

Fabrizio Carbone, Responsabile Ufficio – Asset Allocation Manager 

Eleonora Leoncino, Bond Market Analyst – Macroeconomic Analyst

Alessandro Binello, Fund Selector, Equity Market Analyst

Valentina Argenta, Financial Conditions Analyst – Operations

Michele Viola, Monetary Policies and Macroeconomic Analyst.

Professionisti
Società

Notizie correlate