Tags: Nuovi prodotti |

Ecco il fondo che investe in obbligazioni societarie nordiche


Gli investitori italiani potranno scommettere sui corporate bond delle società del Nord Europa, grazie al nuovo prodotto lanciato da Evli Fund Management Company, una boutique finlandese, specializzata principalmente nella gestione d’attivo istituzionale, con più di 8 miliardi di euro di AuM. L'Evli Nordic 2023 Target Maturity Fund è gestito da Jani Kurppa e Juhamatti Pukka e investe in corporate bond investment grade e high yield, ma anche in obbligazioni societarie prive di rating. Il profilo di rischio/beneficio è classificato a livello due.

Come spiegano dalla boutique, le obbligazioni societarie nordiche offrono rendimenti interessanti, grazie ad un ambiente politico ed economico stabile. Il mercato dei corporate bond nordici è composto da quasi 500 società emittenti, un numero simile a quello delle società euro high yield, con una dimensione di mercato di circa 225 miliardi di euro. Circa il 54% degli emittenti e il 29% dei volumi sono privi di rating, il che si traduce in 262 emittenti e in 65 miliardi di euro in volume. Questi dati mostrano come i Paesi nordici siano uno dei mercati più grandi d’Europa per emittenti senza rating, offrendo una vasta gamma di opportuna di investimento. Le obbligazioni nordiche senza rating, offrono rendimenti superiori di circa 50-150 punti base rispetto alle obbligazioni societarie dell’Eurozona con rating con un livello di rischio simile.

La maggior parte dei titoli nordici privi di rating sono detenuti da istituzioni nordiche locali. Queste ultime tendono a comportarsi come investitori buy-and-hold, il che porta a livelli di volatilità relativa molto bassa. Inoltre, la diversificazione attraverso l’investimento in obbligazioni di società nordiche può migliorare le metriche di rischio/rendimento nei portafogli a reddito fisso paneuropei.

Il successo dell’investimento in credito di Evli si è sempre basato sulla ricerca di profili di rischio/rendimento superiori alla media. Ciò è stato ottenuto adottando un approccio analitico basato sui flussi di cassa per i crediti individuali, concentrandosi sulla qualità del credito reale piuttosto che sui rating ufficiali di merito di credito e combinando, ove possibile, varie classi di reddito fisso.

La sfera ESG, inoltre, è da tempo presente nei mercati nordici e pienamente integrato nell'Evli Nordic 2023 Target Maturity Fund e nel ESG come parte integrante dell’analisi del merito di credito poiché la dimensione ESG incide sulla qualità creditizia della società e quindi sull’affidabilità dell’emittente. Evli offre specifici report trimestrali circa il profilo ESG del portafoglio.

Notizie correlate