Earth Day: focus sul fondo Global Climate and Environment di Nordea AM


Il 22 aprile si celebra in tutto il mondo l’Earth Day, il più grande evento ambientalista del pianeta promosso dall’ONU e giunto alla 50° edizione. La ricorrenza quest’anno ha acquisito un significato particolare, perché coincide con la massima espansione globale della pandemia del Covid-19. La crisi economica a seguito dell’emergenza sanitaria, con interni settori economici bloccati per le misure di lock down, suscita incertezze non solo di natura finanziaria per le turbolenze sui mercati. Gli interrogativi sulla sostenibilità di interi settori economici, già elevati nel mondo prima del Covid-19, sono aumentati assieme alle aspettative che i nuovi stili di vita imposti dal virus possano essere più sostenibili. Thomas Sorensen e Henning Padberg sono i portfolio manager del Global Climate and Environment, fondo di Nordea AM con rating ABC di FundsPeople che fa dell’attenzione per l’ambiente il driver principale per la ricerca di opportunità nell’azionario globale.

Clicca qui per vedere il video realizzato da Nordea AM per l'Earth Day.

Mercati azionari apripista della ripresa

Gli impatti del Covid-19 sul mercato dell’equity sono stati pesanti e il rally successivo, sostenuto dalle ingenti politiche monetarie e fiscali di Banche centrali e Governi, stenta a mantenere la traiettoria positiva. “È ancora troppo presto per valutare l'entità e la durata di questo rallentamento economico e l'impatto che avrà sugli utili aziendali”, spiegano i gestori. “Tuttavia, il mercato è stato veloce nella determinazione del pricing durante un contesto di recessione globale e crediamo che la pandemia finirà per rallentare, che le economie si riprenderanno e i mercati azionari anticiperanno la ripresa”, aggiungono.

Secondo Thomas Sorensen e Henning Padberg infatti le prospettive generali rimangono solide, grazie alla spinta dei driver sottostanti, e le aziende di valore possono essere intercettate grazie all’approccio bottom-up del fondo. “Molte soluzioni sono economicamente valide, generano rendimenti interessanti e offrono tempi di recupero rapidi, motivo per cui si vede una crescente tendenza ad adottarle. Continuiamo a trovare grandi opportunità di investimento bottom-up nelle aziende che possono sfruttare al meglio soluzioni d’investimento relative al settore del cambiamento climatico globali che aggiungono un valore economico e ambientale agli utenti finali”, spiegano.

Interesse per aziende di medie dimensioni con soluzioni smart climate

In particolare per i gestori di Nordea AM le opportunità più significative sono tra le aziende che si concentrano su soluzioni di "Efficienza delle risorse" e "Protezione ambientale", ambiti in cui si aspettano rendimenti e tempi di recupero molto vantaggiosi. “Risparmiare energia elettrica, utilizzare meno risorse o implementare prodotti più efficienti si traduce direttamente in una migliore value proposition per i clienti. Vediamo anche che i cambiamenti ambientali, come la maggiore instabilità del clima e la pessima qualità dell'aria, stanno innescando un'ondata di investimenti in settori come quello relativo alla pulizia dell'acqua e dell'aria e ai servizi ambientali”, affermano.

La nuova sensibilità dei consumatori per le tematiche ambientali secondo i gestori offre a queste aziende prospettive di crescita interessanti. Si tratta spesso di imprese di medie dimensioni, che secondo le loro analisi, sono le meglio posizionate nel settore Clima e Ambiente. “I consumatori sono sempre più preoccupati per l'ambiente e quindi chiedono prodotti che siano ecosostenibili, cioè realizzati con ingredienti biologici o naturali e prodotti senza causare inquinamento. Per questi consumatori "green" è anche importante che le materie prime contenute nei prodotti finali siano rintracciabili e che vengano distribuite con soluzioni di imballaggio sostenibili”, spiegano. “Le aziende in rapida crescita di medie dimensioni spesso innovatrici nelle loro categorie, hanno un forte posizionamento nel settore o offrono servizi specializzati ai loro clienti. Le aziende con soluzioni smart climate che sono leader mondiali in mercati di nicchia offrono le migliori opportunità dal nostro punto di vista. Esistono fattori politici e macroeconomici, ma non pensiamo che questi prevalgano sulle opportunità e siano validi motivi di preoccupazione per i mercati finanziari”, concludono.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 4 Siguiente