DWS Invest Top Dividend: un fondo di reddito che è diventato più creativo negli ultimi anni


Il DWS Invest Top Dividend è un fondo azionario globale con rating Blockbuster Funds People che adotta un approccio difensivo lanciato da DWS per gli investitori consapevoli del rischio equity, ma con particolare attenzione a: reddito sostenibile nel tempo, bassa volatilità, attività reali delle società, profilo assimetrico di rischio/ rendimento unito ad un processo disciplinato di ricerca e investimento.

Il gestore Denise Kissner, cerca sostanzialmente azioni con una redditività elevata e sostenibile grazie ai dividendi provenienti da settori piuttosto difensivi e, d'altra parte, tematiche di investimento strutturale con tassi di crescita dei dividendi superiori alla media. Crede fermamente che investire in società con alti dividendi sia una solida strategia di base per gli investitori long term. Il suo modello multifattoriale si concentra principalmente sui fattori di redditività dei dividendi, crescita dei dividendi e rapporto di remunerazione, è questo il quadro del nostro processo di investimento disciplinato.

A suo avviso, una combinazione efficiente di titoli ad alto dividendo e titoli ad alto tasso di crescita dei dividendi dovrebbe portare a un profilo di rischio/rendimento asimmetrico che permette di avere un cuscinetto in caso di mercato al ribasso, un profilo di volatilità inferiore, ma anche un rendimento superiore rispetto al mercato azionario.

Il primo passo è la selezione dell'universo di investimento e, in questa fase, utilizzano i seguenti criteri quantitativi all'interno del proprio modello multifattoriale: rendimento da dividendi, rapporto di erogazione e crescita dei dividendi. Questo approccio a più fattori si basa sui seguenti presupposti: i dividendi devono essere coperti in modo sicuro dagli utili. Pertanto, il rapporto di erogazione dovrebbe essere inferiore al 50% (per le società più cicliche) e inferiore al 70% (per le aziende nei settori più difensivi) per mantenere un livello di sicurezza. Un rapporto molto elevato comporterebbe il rischio di un taglio dei dividendi anche in una leggera recessione economica.

Negli ultimi anni, i gestori del gruppo Global Equity Income sono diventati sempre più creativi nella selezione dei titoli e, a volte, hanno aggiunto società con pochissimi dividendi ai loro portafogli, al fine di partecipare al recupero di crescita dominante. Continuano con la loro strategia e posizionamento, nonostante questo contesto di mercato. Tuttavia tendono a non incrementare il rischio nel portafoglio pur di mantenere la promessa di rendimento per gli investitori.

 

 

 

Professionisti
Società

Notizie correlate