Tags: Gestori |

Corrado Gaudenzi: "Alla ricerca di dividendi sostenibili"


Corrado Gaudenzi è il responsabile per le strategie sostenibili a lungo termine di Eurizon Capital SGR, nonché gestore di Eurizon Fund Azioni Strategia Flessibile1, comparto che ha ottenuto per il secondo anno consecutivo il doppio rating BC (Blockbuster-Consistente) e che fa parte del portafoglio Smart Consensus di Funds People in Italia, Spagna e Portogallo. “Per rispondere alla crisi di fiducia emersa in seguito al crollo del 2008, volevamo creare un prodotto che potesse offrire rendimenti simili a quelli azionari, ma con una volatilità inferiore”. Così il gestore riassume l’essenza del prodotto multi-asset lanciato nel 2010.

Il portafoglio si basa su due strategie di investimento. La prima è volta a determinare l’esposizione che il comparto dovrà avere a livello azionario. Per Gaudenzi, la chiave è guardare alle valutazioni, “perché nel breve termine i prezzi e le valutazioni dei titoli possono divergere considerevolmente, ma nel medio termine le valutazioni funzionano, come dimostrato dal premio Nobel 2013, Robert Shiller”. 

Di conseguenza se le valutazioni di mercato, sulla base del P/E aggiustato per il ciclo economico, sono al di sotto o in linea con la media storica a lungo termine, l’esposizione azionaria può raggiungere il 100%. Se, invece, le valutazioni salgono fino a una deviazione standard superiore alla media, e quindi i rendimenti attesi sono nettamente inferiori alla loro media di lungo termine, l’eposizione azionaria si riduce fino al 50%. Tale esposizione, indipendentemente dal suo livello, si materializza in azioni ad elevata capitalizzazione dell’indice S&P 500 ed MSCI Europe. Il portafoglio è composto da 120 azioni, 60 di ciascun indice, e il suo peso è equiponderato come misura di controllo del rischio idiosincratico. Questa diversificazione è alla base della seconda strategia, perché una volta deciso il livello di esposizione, il passo successivo è la selezione dei titoli. 

 

La selezione dei titoli

“L’obiettivo della selezione dei titoli è  di ridurre al minimo la volatilità senza sacrificare il rendimento”, afferma Gaudenzi. Il manager lascia intendere che dal team si concentrano su titoli con buoni dividendi ma che siano sostenibili, dato che un dividendo molto alto non sempre  lo è. “Utilizziamo l’analisi mensile dei fondamentali e dei prezzi e applichiamo alcuni criteri di esclusione, quali il livello di debito molto elevato, un’eccessiva volatilità o un elevato ratio di payout. Sulle società che superano questa selezione procediamo con l’analisi dei dividendi e della loro sostenibilità attraverso la generazione di flussi di cassa.   La capacità di generare cash flow rappresenta per noi il migliore indicatore della capacità di distribuire dividendi sostenibili e crescenti nel tempo”, sottolinea Gaudenzi, aggiungendo che entrambe le strategie, la flessibilità e la selezione delle aziende, hanno generato alpha rispetto a portafogli passivi basati sugli indici di riferimento sin da quando esiste il comparto. “In episodi di correzione, la combinazione di entrambe le strategie ci consente di fare meglio del mercato”, afferma il gestore. 

Questo modo di costruire il portafoglio consente alla gestione attiva di vantare un active share significativo (fino all’80%), anche se si sono impostati alcuni limiti interni per evitare eccessivi scostamenti in termini di allocazione settoriale e/o geografica. Dal lancio del comparto, il suo livello medio di esposizione azionaria è stato del 57%. Per quanto riguarda la componente non investita in azioni, Gaudenzi chiarisce: “non vogliamo avere rischio di duration, né di cambio, né di credito, di conseguenza questa quota di portafoglio è investita in asset del mercato monetario e in liquidità”.

 

Il patrimonio

Il comparto ha un patrimonio in gestione di circa 8 miliardi di euro (a metà marzo 2018 ), sebbene la strategia, utilizzata anche su altri portafogli della società, superi nel suo complesso gli 11 miliardi. Gaudenzi è a capo di un team di gestione composto da cinque professionisti, con competenze di analisi sia quantitativa che fondamentale.

 

1. Eurizon Fund Azioni Strategia Flessibile è un comparto di diritto lussemburghese istituito da Eurizon Capital SA e gestito da Eurizon Capital SGR.

Professionisti

Notizie correlate