Continua il recupero del risparmio gestito in Europa


Continua a recuperare terreno il mercato del risparmio gestito in Europa. A renderlo noto EFAMA, l’associazione degli asset manager europei, che raggruppa 29 associazioni in tutto il continente che rappresentano il 98% del totale delle attività degli UCITS (o OICVM, Organismo d’Investimento Collettivo in Valori Mobiliari) e AIF (Fondi di Investimento Alternativi). L’istituto ha pubblicato il suo ultimo report informativo, che fornisce i dati sulle vendite nette per il mese di giugno 2020.

Nel complesso gli afflussi per gli UCITS e FIA nel sesto mese dell’anno si sono attestate a 108 miliardi di Euro, rispetto agli 84 miliardi di maggio e agli 84 di aprile. È il terzo mese con il segno più per il settore, segno di una ripresa dopo il tonfo del mese di marzo a -306 miliardi per la crisi del Covid. Rispettivamente le vendire nette degli UCITS sono state di oltre 100 miliardi, rispetto ai 78 miliardi di maggio 2020, mentre gli alternativi hanno raccolto 7 miliardi (rispetto ai 6 di maggio). 

Altri dati di interesse emersi dal report sono: gli UCITS a lungo termine (esclusi i fondi del mercato monetario) hanno registrato un afflusso netto di 52 miliardi di Euro, in crescita rispetto ai 46 di maggio. Positivo anche il dato dei fondi azionari, pari a 17 miliardi, contro gli 8 del mese precedente. In calo invece gli obbligazionari che hanno raccolto di 30 miliardi, erano stati 35 a maggio. I multi-asset hanno registrato vendite nette per 3 miliardi (+1 miliardo sul mese precedente). Non si arresta il trend positivo dei fondi del mercato monetario con un afflusso netto di 48 miliardi a giugno rispetto ai 32 miliardi di maggio.

In aumento anche il patrimonio netto totale detenuto da UCITS e AIF, salito dell'1,8% a 17.156 miliardi di Euro.

Schermata_2020-08-27_alle_16

Fonte: EFAMA

Bernard Delbecque, direttore senior della ricerca economica di EFAMA ha commentato: "La fiducia degli investitori si è ulteriormente rafforzata a giugno, mantenendo il buon slancio costruito nei mesi di aprile e maggio e portando il fatturato netto degli UCITS a 100 miliardi di euro. In un contesto economico difficile a livello globale, queste cifre di vendita positive testimoniano la forza degli UCITS come prodotti d'investimento di fiducia per gli investitori al dettaglio e istituzionali".

Schermata_2020-08-27_alle_16

Fonte: EFAMA

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente