Tags: Business | SRI |

Come vanno i fondi etici? (secondo Assogestioni)


Accanto ai dati generici sull’industria del risparmio gestito, la mappa di Assogestioni del terzo trimestre offre un capitolo a parte sui fondi aperti sostenibili e responsabili. L’offerta e l’interesse crescono moderatamente nel corso del 2017. Anche i dati di raccolta lo confermano: da inizio anno i 65 fondi etici hanno ricevuto sottoscrizioni per circa 1,3 miliardi di euro, gestendo un patrimonio totale di 7,2 miliardi. Tuttavia, dando uno sguardo più ampio all’evoluzione della raccolta, il terzo trimestre porta a casa dati non eccessivamente brillanti. Se nel secondo trimestre i prodotti che rispondono ai fattori ESG avevano raccolto qualcosa come 522 milioni, da luglio a settembre la raccolta è scesa fino a 144 milioni. Complice probabilmente il rallentamento del mercato, proprio durante il periodo estivo. Tanto più se si pensa che nei primi sei mesi dell’anno i risparmiatori italiani hanno visto incrementare la possibilità di scelta di un fondo etico, con circa una decina di nuovi lanci per il doppio di classi disponibili.

Il trend d’altronde è stato rilevante anche durante il Salone dedicato ai fondi sostenibili, con oltre 300 persone che hanno preso parte all’evento dedicato ai prodotti e alle strategie socially responsible investing e la partecipazione attiva di 13 player nazionali ed internazionali. Per la prima volta, poi, sono stati consegnati anche dei riconoscimenti ai fondi migliori. Etica SGR, la prima società italiana per raccolta e patrimonio, ha ritirato ad esempio il premio per la categoria azionaria. “Siamo molto contenti che alla prima edizione degli SRI Awards il nostro Etica Azionario abbia conseguito il premio nella categoria “azionari”, la più agguerrita in termini di concorrenza”, spiega Roberto Grossi (nella foto), vice direttore generale di Etica SGR. “Ci teniamo però a sottolineare che anche il nostro Etica Bilanciato ha ben figurato, piazzandosi al secondo posto nella sezione dei “flessibili-bilanciati”, a ulteriore riconferma della bontà del nostro modello che coniuga l’analisi di responsabilità sociale svolta dal nostro team di analisti e la gestione finanziaria delegata ad Anima”.

Chi raccoglie di più?

A tenersi stretto il primo posto c’è ancora il gruppo Bnp Paribas che coi sui 22 prodotti raccoglie da inizio anno 907 milioni di euro (57 nel terzo trimestre). Tra le italiane, come già detto, brilla Etica SGR che, grazie ai sui cinque fondi SRI, da inizio anno porta a casa 217 milioni di euro, gestendo un patrimonio che supera già i 3 miliardi. La raccolta nel terzo trimestre registra tuttavia una leggera perdita (-9.3 milioni). Secondo Grossi il rallentamento “è dovuto a una presa di profitto di un importante cliente istituzionale che sta operando una riallocazione tattica del proprio portafoglio”. “Diversamente – continua - avremmo chiuso il trimestre col segno più”.

Ad ogni modo per la società di gestione la raccolta da inizio anno procede bene. “Il trend da inizio anno si mantiene comunque positivo e in linea con le nostre aspettative, a dimostrazione del costante aumento di interesse per le tematiche relative alla finanza sostenibile: nei primi nove mesi del 2017 abbiamo conseguito una raccolta netta di oltre 220 milioni di euro mentre il numero dei clienti ha superato quota 170mila”, aggiunge il vice direttore generale. Che poi anticipa un piccolo regalo di Natale che la SGR propone alla sua clientela: “dal 20 novembre fino al 19 gennaio sconteremo per intero i diritti fissi (12 euro) dovuti per l’apertura di un nuovo PAC (Piano di Accumulo di Capitale) su ognuno dei nostri fondi etici presso tutti i nostri principali collocatori. In un momento in cui spesso viene ormai incentivato il consumismo più sfrenato, vogliamo portare in questo modo un messaggio un po’ controcorrente: un ritorno al valore del risparmio, anche per i piccoli risparmiatori da 50 euro al mese, come forma di investimento nel futuro per se stessi e per i propri cari”.

 Terzo posto in classifica per il gruppo Intesa SanPaolo che guadagna da inizio hanno 94 milioni di euro, con i suoi 4 fondi SRI. Seguono il gruppo Cassa centrale Banca (con 79 milioni da inizio anno) e Candriam, con (58 milioni di euro).

Società Raccolta 3º trimestre
(mln di euro)
Raccolta inizio anno 
 (mln di euro)

Numero
di fondi 

Patrimonio promosso 
(mln di euro)
GRUPPO BNP PARIBAS 56,8 906,8 22 1.567,70
ETICA SGR -9,3 216,8 5 3.154,30
GRUPPO INTESA SANPAOLO 45,1 93,9 4 1.030,20
GRUPPO CASSA CENTRALE BANCA 31,6 78,9 3 349,30
CANDRIAM 18,4 57,8 12 108,90

 Fonte: Assogestioni.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente