Tags: Business | SRI |

Come definire gli obiettivi di un investimento a impatto


Se domandassimo a qualsiasi professionista operante nell’industria dell’asset management se conosce gli obiettivi di rendimento dei propri clienti, rischieremmo di irritarlo parecchio. E giustamente. Lo stesso accade nel mondo dell’impact investing anche se in questo caso si aggiunge una terza dimensione, ossia il conseguimento degli obiettivi sociali o ambientali che creano qualche problema in più a livello di uniformità dei dati.

In linea generale gli investitori possono perseguire la prevenzione dei danni o la mitigazione dei rischi (ad esempio ridurre l’impronta di carbonio o gli incidenti sul lavoro), generare maggiori vantaggi per le parti interessate (stakeholder) o contribuire alla ricerca di soluzioni innovative che diano risposta a problemi in essere o migliorino la situazione attuale. Tendenzialmente i primi due obiettivi sono più legati a fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) mentre l’ultimo all’innovazione sociale.

Una volta chiarito cosa si intende perseguire con l’investimento, un modo molto efficiente di definire gli obiettivi di impatto da raggiungere e monitorare è lavorare sulle seguenti cinque dimensioni:

  • CHE COSA: Che risultati si intendono raggiungere e che importanza assumono.
  • CHI: Chi sono i beneficiari e quanto sono sfavoriti prima di intraprendere l’azione.
  • QUANTO: Quanti beneficiari ci sono (portata), quanto cambiano (profondità) e in quanto tempo (durata).
  • CONTRIBUTO: Ciò che accade rispetto a ciò che accadrebbe se la società non esistesse.
  • RISCHIO: Che impatti si possono registrare rispetto alle attese.

L’Impact Management Project, un forum globale a cui partecipano più di 2.000 attori operanti a diversi livelli nell’ambito dell’impact investing e che si pone l’obiettivo di favorire la definizione di un quadro comune rispetto alla gestione e valutazione dell’impatto, ha definito 15 dimensioni da analizzare:

Dimensione dell’impatto

Categoria dell’impatto

Che cosa

1.- Risultato del periodo
2.- Importanza del risultato
3.- Soglia del risultato
4.- Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG)

Chi

5.- Parte interessata (stakeholder)
6.- Area geografica
7.- Punto di partenza
8.- Caratteristica della parte interessata

Quanto

9.- Portata
10.- Profondità
11.- Durata

Contributo

12.- Profondità
13.- Durata

Rischio

14.- Tipo di rischio
15.- Livello di rischio

Anche se questi dati risultano più intuitivi da applicare in un fondo di asset illiquidi, considerare di effettuare un’analisi delle cinque dimensioni dell’impatto e dell’entità del contributo fornito dal portafoglio agli Obiettivi di sviluppo sostenibile può essere un buon esercizio per iniziare a definire cosa si intende ottenere con questi investimenti.

Notizie correlate