Tags: Business |

Cinque cose da fare per sopravvivere a MiFID II


Lo scorso anno i ricavi delle società di gestione hanno subito un calo dell’1%. I costi invece sono aumentati, in parte per le spese che ha generato il nuovo assetto normativo. Il risultato è che il differenziale tra spese e ingressi è cresciuto nel 2016 fino al 62%, mentre i benefici aggregati si sono ridotti di un 2%. Sono i dati pubblicati da The Boston Consulting Group. Nel report (Global Asset Management 2017: The innovator’s advantage) gli analisti spiegano come, nonostante la lenta crescita degli attivi gestiti e la pressione delle commissioni, in futuro i ricavi delle società di gestione continueranno a crescere, anche se ad un ritmo più basso rispetto all’anno precedente.  

La società di consulenza, nota per i suoi studi sul risparmio gestito e per la conoscenza profonda del settore, si aspetta che il tasso di crescita annuale composta si aggirerà attorno al 3% nel 2016/2021, rispetto al 5% di crescita registrata tra il 2008 e il 2016. Tuttavia è probabile che i costi aumenteranno rapidamente. “I cicli di vita del prodotto si stanno accorciando, cosa che obbliga gli asset manager a spendere più in innovazione e nel lancio di nuovi fondi per mantenere la crescita del business. Inoltre, i progressi tecnologici richiedono in modo inevitabile degli investimenti, anche le crescenti richieste da parte delle autority e dei clienti implicano costi più elevati", spiegano gli esperti.

Secondo l'azienda americana, questa prospettiva poco rosea obbliga perciò le entità ad armarsi di strategia. In particolare puntando su cinque fonti che garantiranno i futuri utili: la crescita del settore in Cina, la gestione e l'innovazione a livello di prodotto, i modelli di business e le fusioni/acquisizioni (M&A), la tecnologia e i costi di gestione.

1. Crescita potenziale cinese

Sebbene la crescita economica del colosso asiatico sia eccezionale, molti gestori non vedono ancora rendimenti positivi in questo mercato, anche se le prospettive potrebbero migliorare. "Il mercato cinese e i suoi investitori stanno diventando più sofisticati. L'invecchiamento della popolazione e l'aumento della ricchezza stanno ampliando la domanda di determinati prodotti, compresi i fondi a cedola e gli ETF. Le fund house internazionali sono ora autorizzate a ottenere licenze che consentono loro di operare localmente, e il nuovo regolamento consente agli assicuratori e ai fondi pensione di entrare in Cina. I player stranieri che vogliono entrare direttamente nel mercato cinese hanno ora maggior numero di possibilità di farlo", assicurano.

2. Innovazione di prodotto

Pur trovandoci in un contesto di costi sempre più ridotti, ci sono aree in cui - secondo il Boston Consulting Group - c'è spazio per la crescita di fondi che fanno pagare commissioni elevate: è il caso dei prodotti di gestione alternativa o gestione attiva tradizionale. "Per trarre vantaggio da una futura crescita in questo segmento, i manager devono guardare oltre i prodotti che attualmente commercializzano e trovare delle opportunità in aree dove c'è una domanda evidente. Negli ultimi anni abbiamo assistito al caso di alcuni prodotti innovativi che sono diventati un successo". L'esempio più chiaro è quello diPIMCO GIS Income, un fondo lanciato da PIMCO cinque anni fa e che oggi è il prodotto con più asset in Europa.

3. Modelli di business e M&A

Il mercato continua a polarizzarsi tra i grandi manager che offrono un'ampia gamma di prodotti e piccoli attori specializzati in un mercato di nicchia. "Chi sta in mezzo soffre. Le società che non hanno un vantaggio competitivo dovranno trovarne uno. Attraverso fusioni o acquisizioni, o un programma organico di trasformazione, devono aderire a un modello di business che permetta loro di crescere nel futuro in modo sostenibile", indicano da The Boston Consulting Group. La società di consulenza indica pure una via: "dovranno diventare alfa boutique, fabbriche beta, fornitori di soluzioni o case molto potenti nella distribuzione”, affermano.

4. Tecnologia

È - secondo la società di consulenza americana - un altro degli aspetti cruciali. "Le nuove metodologie di analisi dei dati e i processi decisionali basati sulla tecnologia, come l'intelligenza artificiale, stanno rivoluzionando la gestione degli investimenti. La distribuzione è anche un aspetto sempre più vitale per il successo dei manager e il business retail (wholesale) si sta evolvendo in maniera rapida. Per vincere, le società devono essere più abili nell'uso di dati e strumenti digitali", dicono. È per questo motivo che sempre più case di gestione puntano a sviluppare internamente questi sistemi d’intelligenza artificiale nel campo degli investimenti. BlackRock o Goldman Sachs AM sono alcuni esempi. L'ultima ad aggiungersi alla lista è stata AXA IM.

5. Costi di gestione

La continua pressione sui margini significa che le società devono cercare qualsiasi risparmio sui costi che sia coerente con le proprie strategie di crescita. "Le entità tendono a credere di sapere come ridurre i costi e rimuovere il grasso riducendo i bonus pagati ai propri dipendenti. Ma la maggior parte non ha esperienza nel fare revisioni più complete che abbiano un impatto duraturo. La nostra esperienza suggerisce che ci sono molte opportunità per ridurre i costi in molte aree, specialmente per quanto riguarda l'adozione di nuovi strumenti digitali che adesso sono disponibili", sottolineano gli esperti.

Files allegati

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente