Che settimana ci aspetta sui mercati


La settimana dei mercati dal 17 al 21 febbraio 2020 si aprirà lunedì con i dati trimestrali sul PIL giapponese e proseguirà in mattinata con la riunione dell'Eurogruppo. A seguito delle dimissioni di Hans Vijlbrief dalla carica di presidente del gruppo di lavoro 'Eurogruppo' lo scorso 29 gennaio, il 6 febbraio è stata eletta in sua vece Tuomas Saharheimo, membro finlandese del gruppo stesso. Sulla base della raccomandazione del gruppo di lavoro, l'Eurogruppo dovrebbe nominare il nuovo presidente, che assumerà le sue funzioni il 1º aprile 2020. La Commissione presenterà anche le sue priorità per l'Unione economica e monetaria. Prevista in tarda mattinata la riunione della Central Bank of Brazil per la presentazione del Focus Market Report. 

Si continua martedì con il resoconto dettagliato da parte della Reserve Bank of Australia dell'ultima riunione del Consiglio della politica monetaria, due settimane dopo il suo svolgimento. Il documento fornirà spunti di approfondimento sulle condizioni economiche che hanno influenzato le decisioni sulla base delle quali la Banca centrale ha fissato i tassi d'interesse. Attesa anche per l'indice Average Earnings Index (dicembre) della Gran Bretagna che misura il cambiamento nel prezzo medio della manodopera, premi compresi, e del Claimant Count Change (gennaio) che misura la variazione del numero di disoccupati nel Paese nel mese. Sarà anche la volta della rivelazione dell'economic sentiment elaborato dall'istituto tedesco Zentrum für Europäische Wirtschaftsforschung (ZEW, febbraio) che determina il sentiment degli investitori istituzionali tedeschi.

Mercoledì dal Giappone giungeranno i dati (annuali) relativi alle esportazioni e saranno altresì resi noti gli indici dei prezzi al comsumo (ICP) di Gran Bretagna (annuale) e Canada (mensile). Dagli Stati Uniti verranno resi noti i verbali di riunione del FOMC. Giovedì sarà la volta del tasso privilegiato d'interesse (LPR) della Banca Popolare Cinese, della decisione sul tasso d'interesse della Bank Indonesia e del dato mensile sulle vendite al dettaglio della Gran Bretagna. Nella stessa giornata, la BCE  pubblicherà le minute del meeting inerente le decisioni di politica monetaria mentre dagli USA giungeranno i dati relativi alle scorte di petrolio greggio.

Venerdì dalla Germania sarà reso noto l'indice dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero e di quello dei direttori dei servizi europeo. Dall'eurozona giungerà anche il dato relativo al PMI manifatturiero mentre dalla Gran Bretagna sarà comunicati l'indice PMI composito e dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero e dei servizi. Conosceremo, infine, l'indice annuale e dei principali prezzi al consumo della zona euro.

Notizie correlate

I più letti