Che settimana ci aspetta sui mercati


Indici dei direttori d’acquisto e un quadro completo dell’economia giapponese sono i principali avvenimenti della sette giorni che ci attende. Si parte nella notte tra domenica e lunedì con l’indice dei direttori d’acquisto del settore manifatturiero giapponese seguito a stretto giro dal CAIXIN cinese. Sempre nel corso del primo giorno della settimana la stessa metrica sarà rilasciata per i Paesi dell’Eurozona così come per gli Stati Uniti. Alle 15.00 previsto inoltre il discorso di Christine Lagarde, governatore della Banca centrale europea. Martedì inizia con attenzione alla Gran Bretagna e in particolare alle vendite al dettaglio. In Australia sono attese decisioni di politica monetaria, mentre in Giappone si terrà un’asta di titoli governativi con scadenza a 10 anni. Per quanto riguarda l’Europa si conoscerà il tasso di disoccupazione spagnolo e l’indice PMI del settore costruzioni britannico. I dati sul Prodotto interno lordo brasiliano chiudono la giornata.

Mercoledì sarà caratterizzato dagli indici PMI del settore servizi che saranno resi noti per Giappone, Cina, Paesi dell’Eurozona, Gran Bretagna e Stati Uniti. Prodotto interno lordo australiano e asta di Bund a 10 anni concludono il quadro del giorno centrale della settimana lavorativa. Per quanto riguarda giovedì il dato più rilevante arriverà dall’Asia e sarà relativo alla decisione sul tasso di interesse a cui è chiamata la Banca centrale indiana. Asta di Bonos a 5 e 10 anni e metriche sul mercato del lavoro interesseranno l’Europa. Venerdì, infine, verrà fornito un quadro dello stato dei consumi nell’economia giapponese. Altri dati rilevanti riguarderanno la produzione industriale tedesca, il mercato immobiliare britannico e quello del lavoro statunitense con la variazione del tasso di disoccupazione e dei salari.