Che settimana ci aspetta sui mercati


Dopo un periodo dominato dalle Banche centrali, con Federal Reserve e Banca centrale europea che hanno confermato la prosecuzione della politica monetaria accomodante si apre una settimana che sarà caratterizzata da ritorno dei dati economici. Lunedì si parte con focus sugli indici dei direttori d’acquisto del settore manifatturiero. Dati in arrivo da Francia, Germania e Stati Uniti. Si conoscerà inoltre la bilancia commerciale spagnola e la tendenza degli ordini industriali della Gran Bretagna. Nella notte tra lunedì e martedì tornerà a parlare il Governatore della Bank of Japan Kuroda. Nel corso della giornata saranno inoltre rilasciati l’indice IFO sulla fiducia delle aziande tedesche, i verbali della commissione di politica monetaria brasiliana e il rapporto sulla fiducia dei consumatori statunitensi.

Nel giorno centrale della settimana lavorativa ancora attenzione alla politica monetaria giapponese con la pubblicazione dei verbali della commissione della Bank of Japan. Sempre mercoledì verrà presentato il rapporto Gfk sul clima dei consumatori tedeschi, seguito dall’asta di Bund tedeschi a 10 anni. Dagli Stati Uniti inoltre arriveranno le metriche sulle scorte di greggio e sulla vendita di nuove abitazioni. Giovedì si attendono i dati sull’andamento del PIL americano e il rapporto della Banca centrale europea dopo la riunione del 12 settembre. Chiudono la settimana, nella giornata di venerdì, l’indice dei prezzi al consumo giapponesi e, soprattutto, i dati sulla fiducia dei consumatori e delle aziende italiani, seguiti dalle aste sui BTP a 5 e 10 anni.

Notizie correlate

Un clima di cambiamento positivo?

I pareri sullo stato attuale del capitalismo sono diversi, ma nessuno può negare che questo sistema abbia creato un'enorme crescita economica e portato grandi benefici. Contributo a cura di Mike Appleby, gestore di Liontrust. Contenuto sponsorizzato.