Tags: Europa | USA | Giappone |

Che settimana ci aspetta sui mercati


Una settimana con significativi appuntamenti attende i mercati. Si parte lunedì con i dati sui profitti delle aziende cinesi e l’asta dei BTF francesi a 3, 6 e 12 mesi a caratterizzare la giornata. Sempre da Parigi saranno resi noti i dati sulla fiducia dei consumatori nella giornata di martedì che vedrà inoltre l’asta dei BOT italiani a 6 mesi e quella dei Buoni del Tesoro statunitensi con scadenze a 52 settimane e 7 anni. A chiudere il secondo giorno della settimana uno degli eventi più attesi, con il parlamento britannico chiamato a discutere e votare il piano B di Theresa May per gestire l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea.

Anche mercoledì sarà una giornata decisiva con la conclusione del meeting Fed e l’annuncio sulla decisione riguardante i tassi statunitensi. Nello stesso giorno arriveranno i dati sugli indici di fiducia dei consumatori italiani e europei e l’asta di BTP a 5 e 10 anni. Giovedì 31 gennaio partirà con focus sul mercato asiatico. Saranno rese note, attraverso il discorso del vice governatore Amamiya, le linee guida della Bank of Japan e i dati cinesi sugli indici PMI manifatturiero e non-manifatturiero. In mattinata arriveranno inoltre le indicazioni sul PIL italiano del 2018. A chiudere la settimana saranno le rilevazioni sui PMI manifutturieri dell’area euro, per cui sarà reso noto anche l’indice dei prezzi al consumo. Sempre venerdì saranno disponibili i numeri del mercato del lavoro negli Stati Uniti. Particolarmente importanti i dati su disoccupazione e crescita dei salari.

Notizie correlate