Carmignac Sécurité, tra luci e ombre


Tra i fondi di Carmignac Gestion con marchio Funs People ritroviamo il Carmignac Sécurité, prodotto che vanta il doppio rating A, preferito dagli analisti, e Consistente. Si tratta di un fondo UCITS che investe in obbligazioni e altri titoli di debito denominati in euro e che mira a sovra performare il suo indice di riferimento (Euro MTS 1-3 anni) su un orizzonte d’investimento di due anni.

L’ultimo trimestre del Carmignac Sécurité non passerà alla storia per essere stato tra i più brillanti. A fare chiarezza su quanto accaduto e a rassicurare gli investitori che hanno riposto la loro fiducia in questo prodotto è intervenuta Sandra Crowl, membro del Comitato investimenti dell’asset manager francese. L’esperta chiarisce in prima battuta che la previsione della società è che i tassi tedeschi nel lungo termine sono probabilmente destinati a salire, view che ha portato il fondo ad assumere una posizione short sugli stessi negli ultimi mesi.

Ad agosto, durante la fase di tensioni in Nord Corea, i bund sono tornati ad essere utilizzati come investimento sicuro”, spiega Crowl. “Nel corso del mese il Carmignac Sécurité ha perso circa 52 punti base, comportamento dovuto in gran parte proprio alla sua posizione short sui bund”. Nonostante questo, a causa della recente posizione ancora accomodante della BCE, “stiamo beneficiando della nostra posizione lunga in titoli italiani e spagnoli e una parte di quanto perso durante l’estate è già stata recuperata”, rassicura l’esperta.

“Purtroppo”, continua, “dobbiamo iniziare ad abituarci a sperimentare una volatilità maggiore da qui in avanti anche su queste componenti più a breve termine e a basso rischio di portafoglio. Ma siamo forti di quello che il nostro gestore Keith Ney è riuscito a fare non più tardi dell’aprile/maggio 2015, durante la fase del bund tantrum”. Crowl precisa comunque che “si stanno mantenendo in portafoglio diversi driver di performance, come la parte credito, la parte lunga di debito periferico e la posizione short sui tassi tedeschi che “per quanto ci riguarda restano le posizioni corrette da continuare a mantenere anche in vista della fine e dell’inizio dell’anno prossimo”.

Nonostante un ultimo trimestre non particolarmente brillante, e senza che la view dell’asset manager sui bund tedeschi si sia ancora realizzata, ad oggi il Carmignac Sécurité nel suo orizzonte temporale consigliato di due anni genera più di 2.30 punti di rendimento netto. “Abbiamo dalla nostra delle performance molto solide che ci stanno sostenendo in un contesto di tassi a zero”, conclude Crowl.

Schermata_2017-11-09_alle_13

Evoluzione del Carmignac Sécurité negli ultimi 10 anni rispetto alla categoria di riferimento e al benchmark.

Professionisti
Società

Notizie correlate