Tags: Consulenza | Business |

Cambiamenti urgenti che dovrebbero assumere gli asset manager per sopravvivere alla rivoluzione dell’industria


Le regole del gioco nel settore dell'asset management si stanno riscrivendo. Di fronte all’impulso che l’industria sta vivendo grazie ai cambiamenti demografici e all'aumento della ricchezza, vi sono una serie di tendenze compensative nella domanda dei prodotti, la compressione delle commissioni e la nuova regolamentazione che creano nuove sfide per gli asset manager.

Tra questi cambiamenti, da McKinsey&Company hanno identificato una serie di asset manager nordamericani che stanno adottando "coraggiose" misure al fine di continuare a crescere, "ridefinendo il mercato". "Il prezzo viene ora utilizzato come leva strategica per attaccare nuovi mercati, l'innovazione nei prodotti sta aprendo nuove categorie di domanda, la tecnologia viene sfruttata su vasta scala per caricare l’investimento core e le attività di distribuzione, i modelli di business integrati verticalmente supportano nuove proposte di valore per il cliente e le acquisizioni vengono utilizzate per accelerare la creazione di capacità e migliorare l'efficienza", identificano gli autori dello studio.

McKinsey

Il dominio della scalabilità

La scalabilità è la chiave del nuovo gioco nella gestione patrimoniale ma, come ricordano dalla società di consulenza, "le dimensioni non determinano la destinazione”. “Quelle società miliardarie che agiscono come una collezione disparata di piccole imprese non sono posizionate per il successo futuro", prevedono gli esperti. "Le piccole società che hanno scelto la loro nicchia, selezionato i partner giusti e sfruttato le loro abilità sono invece sulla pista vincente".

Secondo la loro opinione, la capacità di generare scala acquisirà sempre più importanza. Gli intermediari retail si stanno istituzionalizzando in quanto gli home office hanno un peso maggiore nella selezione dei gestori e nella costruzione dei portafogli. Gli istituzionali, d'altra parte, sono sempre più selettivi, preferendo formare meno ma migliori relazioni strategiche.

La nuova domanda sta ridefinendo il classico modello degli asset manager. Quello che in precedenza era un modello prevalentemente verticale organizzato attorno a dipartimenti definiti per asset class si sta trasformando orizzontalmente per migliorare l'allineamento con le esigenze dei clienti, adattarsi alle opportunità che ricadono tra le linee della definizione classica di "asset class" e approfittare delle nuove funzionalità consentite dalla tecnologia. Ciò sta portando ad un drastico miglioramento dell'efficacia e dell'efficienza di ciascuna funzione nelle società.

Notizie correlate