Tags: Business |

Il settore dell’asset management europeo è in continua crescita


Distribution 360, il recente studio condotto da Broadridge Financial Solutions, società fintech leader nella comunicazione e nella ricerca di soluzioni tecnologiche per le istituzioni finanziarie, ha mostrato una crescita degli asset manager in Europa nel 2017. Nonostante la complessità e l’attuale disruption all’interno del mercato dei fondi comuni di investimento, gli asset accessibili in Europa hanno raggiunto un totale di 3,4 trilioni di euro. Distribution 360 offre agli asset manager una guida indipendente dell’industria europea dei fondi comuni di investimento, illustrando l’importanza dei canali distribuitivi in ciascun Paese. Si tratta di informazioni cruciali per le aziende del settore che vogliono definire e affinare la strategia distributiva in Europa.

In Europa le opportunità sono in crescita

Si stima che il mercato dell’asset management indipendente abbia raggiunto i 3,4 trilioni di euro, segnando un aumento del 17% rispetto al 2016; questo grazie ad un’impennata delle vendite e all’incremento degli attivi.

Di seguito la classifica dei 5 migliori mercati europei per asset:

1) Regno Unito

2) Italia

3) Svizzera

4) Germania

5) Francia

Tuttavia, i risparmiatori europei mantengono ancora un'alta percentuale del loro patrimonio in cash, infatti solo il 9% delle famiglie dell’eurozona possiede fondi comuni di investimento, nonostante oggi ci siano più incentivi ad investire. Il mercato del risparmio gestito europeo mostra caratteristiche eterogenee in termini di preferenze dei prodotti, canali distributivi, comportamenti finanziari e apertura verso prodotti cross-border.

Per quanto riguarda il panorama distributivo si delinea un’importante fase di sviluppo sul mercato europeo, che sarà caratterizzata da un maggior focus sul marketing e sulle caratteristiche dei brand e dei servizi degli asset manager, elementi chiave per differenziarsi. Continua il trend degli accordi con sub-advisory specializzate in strategie equity o multi-asset.

“L’Europa rappresenta una grande opportunità, e le iniziative regolamentari come il Capital Markets Union (CMU) e il Pan-European Pension Plan (PEPP) possono sostenere la diffusione del mercato dei fondi comuni di investimento”, afferma Mark McFee, director di Broadridge EMEA. “Occorre capire i driver di questo cambiamento all’interno dell’intero panorama distributivo e cosa differenzia ciascun mercato. Il mercato che inizialmente può apparire più attraente può riservare al tempo stesso delle sfide, a causa di una distorsione locale dei prodotti venduti. Ad esempio, la Gran Bretagna è un mercato altamente competitivo per il grande numero di società presenti, come anche in Germania, ci sono poi casi come l'Italia in cui le case di investimento hanno una storia più recente”, aggiunge il manager.

La maggior parte delle analisi di Distribution 360 si basano sui dati degli asset raccolti da MackayWilliams. La ricerca rientra tra le attività di Broadridge che offrono ai clienti la possibilità di avere un quadro globale del settore dell’asset management. Distribution 360 è uno studio che viene aggiornato annualmente, si basa sui dati raccolti tramite una molteplicità di fonti, dai database proprietari a singole ricerche con i principali distributori europei.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Ecco i maggiori asset manager del mondo

Un'industria che vale 65,7 trilioni di euro. È questo il risultato dello studio annuale condotto da Investment&Pension Europe (IPE) circa le 400 maggiori società di gestione al mondo. Sei le case italiane presenti nel ranking. Generali Investments è la più grande e si classifica al 36º posto.

Anterior 1 2 Siguiente

I più letti