Tags: Nomine |

Banca Finnat si rafforza nel private banking


La strategia di sviluppo del private banking di Banca Finnat nel nord Italia prende consistenza con l’ingresso di Daniele Piccolo e di Simone Bordoni.  "Il nostro modello di business è disegnato per assistere la clientela di private banking con particolare riguardo agli imprenditori", afferma Arturo Nattino, amministratore delegato di Banca Finnat. "Le competenze nell’ambito del family business trovano riscontro nell’attività della nostra società fiduciaria ed in quella della divisione di corporate finance che supporteranno in maniera importante lo slancio quantitativo e qualitativo nel nord Italia che abbiamo chiesto a Piccolo e Bordoni di perseguire”

Daniele Piccolo, 55 anni ha lasciato Banca Cesare Ponti dove era direttore generale, con una solida esperienza alle spalle, maturata nel Gruppo Credem e proseguita in Banca Albertini Syz.  In Banca Finnat assume la responsabilità del private banking nel nord Italia.

Simone Bordoni, 42 anni lascia la direzione grandi patrimoni di Banca Cesare Ponti dopo essere stato responsabile del servizio Advisory in Banca Albertini Syz. In Banca Finnat sarà direttore del Family Office nel nord Italia.  

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente