Tags: Stile | Consulenza |

Banca Euromobiliare: prospettive e punti di vista differenti


Saper essere Iungimiranti, dare iI tempo necessario agli sforzi profusi perché producano i giusti risuItati e saper cogIiere iI megIio di ciò che ci circonda, può trasformare ogni persona, sia essa imprenditore o professionista, nel miglior pilota della propria esistenza. E’ questo uno degli aspetti emersi nel corso dell’incontro organizzato da Banca Euromobiliare, istituto del Gruppo Credem specializzato nel private banking guidato dal direttore generale Matteo Benetti, che si è svolto ieri sera giovedì 21 marzo al 31mo piano del grattacielo Pirelli a Milano.

Nel dettaglio, gli oltre 130 tra clienti e consulenti dell’istituto hanno avuto per una serata l’opportunità di dialogare, guidati daI presentatore Davide Colavini, con Maurizio Cheli, astronauta della NASA, capo pilota collaudatore dell’Eurofighter ed oggi imprenditore nell'ambito dei velivoli leggeri, su come pianificare la propria crescita personale e professionale per ottenere l'eccellenza, come può operare un'impresa per sviluppare il proprio valore ed accrescerlo nel tempo e quali sono le analogie tra una missione spaziale e la gestione e l'organizzazione di una realtà di successo.

Per Banca Euromobiliare l’obiettivo è offrire ai propri clienti e consulenti momenti di dialogo e di confronto per cogliere prospettive e punti di vista privilegiati, grazie anche alla cornice unica offerta dall'edificio che "sconvolse" lo skyline di Milano sia per l'altezza sia per la cubatura. “Attraverso la metafora dello spazio, raccontato in modo curioso e brillante, vogliamo sottolineare la nostra visione e condividerla con i nostri clienti e con i nostri consulenti”, ha dichiarato Matteo Benetti, direttore generale di Banca Euromobiliare, “in quanto anch’essi imprenditori e professionisti. Siamo convinti che questi incontri possano portare valore a tutti noi, generando spunti importanti su come migliorare costantemente il nostro approccio non solo al lavoro ma alla vita in generale”.

“Nella mia carriera”, ha dichiarato Maurizio Cheli, “ho raggiunto importanti obiettivi grazie ad un lungo e costante lavoro di preparazione, unito all'entusiasmo per ciò che facevo, puntando sempre a crescere sia dl punto di vista personale, sia da quello professionale. Questo approccio”, ha proseguito Cheli, “mi ha consentito nel tempo di vivere esperienze diverse, senza temere il cambiamento, fino a prendere parte ad una spedizione per scalare l’Everest, per arrivare a quella attuale di imprenditore”.

La serata si è conclusa con l'intervento del presidente di Credito Emiliano, Lucio Igino Zanon di Valgiurata, che ha ricordato l'importanza e il valore delle persone per il Gruppo.

Professionisti
Società

Notizie correlate