Tags: Azionario | Europa |

Azionario italiano, un 2017 consistente


Il miglioramento generalizzato dei fondamentali, l’aumento degli utili societari e il contesto di crescita economica sincronizzata a livello globale hanno sostenuto i mercati azionari nel 2017. Anche per l’equity italiano è stato un anno particolarmente positivo, con il FTSE MIB che ha chiuso il 2017 a 21.853,34 punti, con un rialzo del 13,6%. La fase rialzista dell’asset class è proseguita anche nel 2018, con l’indice azionario italiano che nel mese di gennaio ha guadagnato il +7,6%, risultando una delle Borse più performanti a livello mondiale.

Entrando più nel dettaglio, l’avvento dei PIR è stato un fattore di grande supporto per l’equity italiano, dando inoltre un grande impulso alla ripresa e alla crescita del nostro Paese. 

Fondi azionari italiani con marchio Funds People
* Il fondo Piano Azioni Italia è diventato PIR compliant ad aprile 2017

NOME DEL FONDO MARCHIO FUNDS PEOPLE REND. % 2017 REND. % ANN.  A 3 ANNI REND. % ANN.  A 5 ANNI
Eurizon Azioni PMI Italia  SFP_2018_BC 33,94 17,68 18,66
Symphonia Azionario Small Cap Italia SFP_2018_C 33,08 20,27 19,72
AZ Fd1 Italian Trend  SFP_2018_B 22,45 7,52 9,03
Anima Geo Italia  SFP_2018_B 19,73 7,96 10,49
Interfund Equity Italy SFP_2018_C 18,73 9,38 12,09
Kairos Intl Risorgimento  SFP_2018_B 18,15 10,35  
Fonditalia Equity Italy  SFP_2018_B 17,97 9,05 11,89
Arca Azioni Italia  SFP_2018_B 17,57 8,36 10,2
Mediolanum Flessibile Futuro Italia LA SFP_2018_B 13,78 5,45 7,35
UBI Pramerica Azioni Italia SFP_2018_C 10,02 9,5 11,21
Piano Azioni Italia* SFP_2018_C

 

Le small e mid cap italiane sono state il segmento che ha maggiormente beneficiato di questa circostanza, con il  FTSE Italia Small Cap che ha chiuso il 2017 con una performance di +26,8%. “Per tale segmento di mercato si è constatato, comunque, un ottimo sviluppo dei fondamentali societari che quindi ha creato un effetto combinato vincente con la liquidità riveniente dal lancio dei PIR. Per il mercato domestico si è trattato di un fatto epocale destinato, a nostro avviso, a portare nei prossimi anni ancora significativa liquidità nel sistema”, affermano Samantha Melchiorri e Guido Crivellaro, portfolio manager di Symphonia SGR. In ogni caso, secondo Alfonso Maglio, responsabile Ufficio Studi di Marzotto SIM, i buoni dati macro continuano a supportare un outlook positivo per il mercato azionario italiano, che ha però anch’esso risentito della correzione negli indici azionari globali avvenuta nelle ultime settimane. 

“Se effettivamente tale correzione non sfocerà in un bear market, il mercato italiano presenta degli ottimi spunti di crescita, dovuti sia alla ripresa della domanda interna che alla crescita globale sincronizzata. In particolare, nel mercato italiano puntiamo soprattutto sul settore bancario ed industriale”. Tuttavia, precisa l’esperto, l’equity italiano resta esposto al rischio di una fase di sell-off generale, che penalizzerebbe particolarmente i listini italiani essendo percepiti come relativamente più rischiosi dal mercato. 

st_it_17_01

A livello settoriale, nel 2017 abbiamo assistito ad una netta accelerazione della produzione industriale, che è cresciuta del 3% rispetto all’anno precedente (dati Istat). Secondo Maglio, le prospettive per il settore sono positive. “Il miglioramento dell’economia italiana e globale dovrebbe favorire il settore industriale italiano, ed in particolare le ‘multinazionali tascabili italiane’ che sono in perfetta posizione per beneficiare di un aumento della domanda esterna”.

Secondo la stima preliminare sulla crescita in termini grezzi nel quarto trimestre del 2017, il PIL italiano è aumentato in media dell’1,4% rispetto all’anno precedente, facendo registrare il tasso di crescita più alto dal 2010. I gestori di Symphonia SGR osservano come l’anno trascorso abbia evidenziato i primi chiari segnali di uscita dalla crisi del sistema bancario, dopo un lungo periodo di sofferenza, attuata grazie ad una solida azione di supporto implementata dagli organi competenti. 

“Le operazioni di aumento di capitale e di M&A hanno significativamente migliorato la situazione patrimoniale del settore, anche se i problemi legati ai non-performing loan non sono del tutto risolti. Per quanto riguarda la redditività, invece, la normalizzazione dei tassi con il conseguente steepening della curva dovrebbe favorire notevolmente le banche italiane che operano con il modello commerciale”, dice Maglio. 

st_it_17_03

Nonostante il contesto economico favorevole, nel post elezioni potremmo assistere ad un periodo di maggiore volatilità che minerebbe la stabilità politica del Paese. Gli esperti di Symphonia SGR ritengono che tale aspetto non dovrebbe comunque influenzare il quadro economico ancora favorevole e quindi non compromettere la buona impostazione del mercato. La mancata implementazione di significative riforme e il quadro internazionale più volatile saranno i maggiori fattori di rischio da fronteggiare controbilanciati dall’afflusso di liquidità legato ai PIR. 

Fondi con rating 2018

Nella categoria degli azionari Italia troviamo 11 fondi con marchio Funds People 2018, di cui dieci hanno realizzato performance a doppia cifra nel 2017. Il Piano Azioni Italia, diventato PIR compliant ad aprile 2017, ha realizzato una performance di +8,9% (da maggio a dicembre 2017). Gli investimenti dei comparti si concentrano prevalentemente nei settori maggiormente correlati con il ciclo economico come quello finanziario, dei beni industriali e dei beni di consumo ciclici. 

Il più performante dello scorso anno è stato un prodotto con doppio rating BC, l’Eurizon Azioni PMI Italia, con il +33,9%. In seconda posizione troviamo un prodotto Consistente, il Symphonia Azionario Small Cap Italia (+33%), gestito da Samantha Melchiorri e Guido Crivellaro da aprile 2009. Il comparto investe in titoli azionari italiani a piccola e media capitalizzazione selezionati sulla base di un’analisi fondamentale microeconomica secondo un approccio bottom-up con l’obiettivo di individuare le società con il maggior differenziale tra valore stimato e prezzo di mercato. La diversificazione settoriale del portafoglio tiene in considerazione variabili di tipo macroeconomico. 

st_it_17_05

A chiudere il podio troviamo un fondo Blockbuster, l’AZ Fd1 Italian Trend, con il +22,4%. Inoltre, il Symphonia Azionario Small Cap Italia ha realizzato le migliori performance a tre anni (+20,3%) e cinque anni (+19,7%). L’UBI Pramerica Azioni Italia è l’unico fondo della categoria che negli ultimi tre anni si è aggiudicato il marchio Funds People, ovvero Consistente nel 2018, Consistente e Blockbuster nel 2017 e Blockbuster nel 2016.

Notizie correlate