Azimut sigla un accordo con BorsadelCredito.it per veicolare risorse alle PMI


L'SGR accelera sul FinTech per convogliare in tempi rapidi, e certi, capitali alle piccole e medie imprese.

Grazie a un accordo con BorsadelCredito.it, pioniere italiano del peer to peer lending per le imprese, Azimut amplia quindi la sua attività di sostegno dell’economia reale e delle imprese italiane, veicolando risorse su questo settore con nuove modalità. L’iniziativa avviata da Azimut nasce dalla consapevolezza che l’innovazione digitale ha aperto nuove opportunità nel mondo del credito alle imprese, soprattutto per quelle medio piccole che hanno più difficoltà di accesso ai prestiti.

La tecnologia di BorsadelCredito.it che consente un’analisi, attraverso procedura interamente digitale, di solidità creditizia molto rigorosa e affidabile, in 48 ore: assicurando così rapidità e distanziamento nel processo di richiesta del finanziamento. I finanziamenti beneficiano della garanzia del Fondo di Garanzia del Mediocredito Centrale pari al 90% dell’importo erogato. L’operazione prevede una dimensione di 100 milioni di euro.

L’accordo con BorsadelCredito.it è un ulteriore passo che Azimut, facendo leva sul suo modello di business integrato tra gestione e distribuzione, compie per avvicinare il mondo delle imprese all’industria del risparmio gestito. Inoltre la gestione esclusivamente on line delle richieste e la destinazione delle erogazioni alle piccole e medie aziende italiane inseriscono questo progetto tra le azioni di sostegno di Azimut per privati e imprese nell’emergenza Covid, con iniziative che vanno dall’acquisto di materiale sanitario allo sviluppo di un veicolo di investimento, Azimut Sostieni Italia, che attraverso il crowdfunding ha l’obiettivo di aiutare la ripresa degli esercizi commerciali più duramente colpiti dalla serrata delle attività.

“Le piccole e medie imprese sono le più colpite dall’emergenza economica e spesso hanno difficoltà a trovare credito, pur meritandolo. Il nostro impegno ad avvicinare il risparmio alle imprese si rafforza, in una fase economica particolarmente critica, portando soluzioni d’investimento innovative ad alto contenuto tecnologico. Vogliamo, attraverso lo sviluppo di specifiche competenze, prodotti e servizi, utilizzare diverse piattaforme FinTech dedicate al finanziamento dell’economia reale. Questo ci permetterà di offrire ai nostri clienti rendimenti positivi nel medio periodo anche tramite la gestione di prodotti fino ad oggi non accessibili agli investitori retail”, ha commentato Pietro Giuliani, presidente del Gruppo Azimut.

“Crediamo che la strada della collaborazione sia la via maestra per innovare realmente il mondo della finanza e renderlo più efficiente e più funzionale alle esigenze, anche quelle emergenti, dell’economia reale", dice Ivan Pellegrini, CEO della FinTech BorsadelCredito.it. "Dall’altro lato il FinTech per crescere necessita del fronte tradizionale da cui promana. Quella con Azimut è un’alleanza solida e strutturale: si tratta per noi di una evoluzione. Non siamo più solo erogatori di prestiti all’economia reale, ma abilitatori tecnologici per la finanza tradizionale. Auspichiamo altri accordi simili con banche o altri intermediari diversi dalle SGR”.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente