Tags: Business |

Azimut, completata l'acquisizione di Sofia SGR


Azimut Capital Management SGR ha perfezionato l'acquisto da Sofia Gestione del Patrimonio SGR in amministrazione straordinaria del ramo d’azienda della stessa destinato all’esercizio dei servizi di gestione collettiva del risparmio, gestione su base individuale di portafogli di investimento per conto terzi, gestione in regime di delega conferita da soggetti che prestano il servizio di gestione di portafogli di investimento e da parte di OICR, italiani e/o esteri e consulenza in materia di investimenti in strumenti finanziari (ramo di azienda).

Una nota spiega che il closing dell'operazione, "volta a garantire la continuità dell’attività del ramo di azienda, nell’ottica della sana e prudente gestione nonché nel primario interesse dei clienti di Sofia SGR", consegue all’ottenimento delle prescritte autorizzazioni, assensi e/o nulla osta da parte della Banca d’Italia.

Per effetto dell’acquisto del ramo di azienda, Azimut SGR subentra nella gestione di quattro fondi comuni di investimento precedentemente gestiti da Sofia SGR e incrementa la propria rete con 40 consulenti finanziari, ai quali sono riconducibili assets under management pari a circa 950 milioni di euro (dato al 23 maggio 2018).

Come annunciato lo scorso 19 febbraio, in occasione del closing dell’operazione Azimut SGR ha versato a Sofia SGR un corrispettivo base pari a 3 milioni di euro. L’eventuale residua parte variabile del prezzo sarà corrisposta decorsi ventiquattro mesi dal closing e sarà determinata in base al volume e alla redditività netta degli assets under management trasferiti ad Azimut SGR.

"Quest'operazione si inserisce nella più ampia strategia di crescita di Azimut SGR in Italia, dove da sempre ci distinguiamo quale punto di riferimento per consulenti finanziari e per boutique di settore interessati ad accedere ad una piattaforma aperta di prodotti e servizi di elevata qualità caratterizzata da un contesto lavorativo indipendente e fortemente orientato al business", ha commentato Paolo Martini (in foto), CEO della SGR. “Con l’integrazione del ramo di Sofia, oltre ad accrescere la struttura di Rete e la divisione Wealth Management con l’arrivo di 40 nuovi colleghi, inseriamo anche 4 professionisti nell’area delle gestioni patrimoniali di Azimut Capital Management, il cui patrimonio oggi supera i 6 miliardi di euro in Italia, e 2 professionisti nell’area gestione fondi e advisor, rafforzando ulteriormente un segmento rilevante a beneficio della clientela, attuale e potenziale”.

Professionisti
Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente