Artemis (Lux) US Select e Artemis (Lux) US Extended Alpha a confronto


Artemis è una boutique britannica indipendente fondata nel 1997 che ha attualmente in gestione un patrimonio pari a circa 25 miliardi di sterline distribuiti tra diversi fondi di investimento, sia azionari che obbligazionari. Quest’anno quattro di questi prodotti, tutti azionari, hanno ottenuto il rating Consistente Funds People. Mentre uno di questi – l’Artemis Global Emerging Markets, ha come universo di investimento i mercati emergenti, gli altri tre, Artemis US Extended Alpha, Artemis US Select e Artemis US Smaller Companies, investono sul listino statunitense. A seguire confrontiamo le due strategie, classificate da Morningstar nella categoria “large cap growth”, che si sono distinte per i buoni risultati ottenuti negli ultimi tre anni.

Sia Artemis Funds (Lux) – US Select Fund sia Artemis Funds (Lux) – US Extended Alpha investono in società americane large cap. Anche se US Extended Alpha investe abitualmente in società di piccole e medie dimensioni, la maggior parte degli investimenti si concentra comunque sulle società large cap (attualmente il 20% del portafoglio è destinato a questo segmento di mercato). In entrambi i casi, l’obiettivo di investimento è far crescere il capitale nel lungo periodo, prestando particolare attenzione alla gestione del rischio. Il primo fondo è gestito da Cormac Weldon che negli ultimi tre anni è riuscito a registrare un rendimento annualizzato del 16,9%, mentre il secondo è nelle mani di Stephen Moore che nello stesso periodo è riuscito a ottenere un rendimento annualizzato del 19,4%.

Artemis Funds (Lux) – US Select è un fondo long-only che riunisce le migliori idee del team, all’interno di un portafoglio molto concentrato e ad elevata convinzione in genere composto da 40-60 società. Per la selezione dei titoli, Weldon adotta un approccio pragmatico e flessibile, modificando lo stile per realizzare performance positive in tutto il ciclo di mercato. 

Il fondo ha una ridotta correlazione con il relativo benchmark, l’indice del mercato azionario S&P 500. Il gestore può investire in società di piccole dimensioni o meno mature quando ritiene che offrano un potenziale di crescita superiore nel lungo termine (sotto questo profilo mantiene un approccio opportunista rispetto al fondo Extended). Le dimensioni di una posizione all’interno del portafoglio dipendono dal potenziale di rialzo del titolo secondo Weldon e dai rischi di ribasso, nell’ottica di massimizzare l’esposizione al potenziale di crescita. Il fondo non applica alcuna commissione di performance.

Artemis Funds (Lux) – US Extended Alpha è invece un fondo long/short. Il prodotto è stato ideato con l’obiettivo di sovraperformare lo S&P 500 e realizzare una performance positiva sia nelle fasi di rialzo che di ribasso dei mercati. Il tradizionale portafoglio di posizioni long su società per cui si prevede un apprezzamento, è affiancato da un portafoglio di posizioni short che, secondo le previsioni di Moore, dovrebbero scendere di valore e sono costruite mediante derivati.

Il gestore costruisce la propria view tenendo conto degli sviluppi macroeconomici. Mediante l’analisi top-down, il gestore cerca di comprendere le tendenze di lungo periodo e le condizioni economiche che stanno plasmando l’economia degli Stati Uniti, in modo da identificare le aree che beneficiano delle principali tendenze, ma anche quelle che ne sono penalizzate. Diversamente dal fondo Select, questo prodotto applica una commissione di performance del 20%.

Professionisti
Società

Notizie correlate