Arriva in Borsa il primo social bond Italiano


Cassa Depositi e Prestiti Spa (CDP) quoterà il primo social bond sul mercato ExtraMOT di Borsa Italiana, all’interno del segmento dedicato ai green e social bond nato per offrire agli investitori istituzionali e retail la possibilità di identificare gli strumenti i cui proventi vengono destinati al finanziamento di progetti con specifici benefici o impatti di natura ambientale e sociale. In particolare si tratta del primo social bond di un emittente corporate Italiano, nonché la prima emissione obbligazionaria social in Europa dedicata ad aree colpite da calamità naturali. L’emissione obbligazionaria social si ispira al punto 8 degli United Nations Sustainable Development Goal (UN SDG): “Decent Work and Economic Growth” ed è in linea con i social bond principles 2017 dell’International Capital Market Association (ICMA), che si focalizzano sulla “creazione di occupazione anche attraverso il potenziale effetto del finanziamento e micro-finanziamento delle PMI”.

Si tratta di un’emissione di 500 milioni, a tasso fisso, non subordinata e non assistita da garanzie, destinata a investitori istituzionali. L’operazione rientra nel Debt Issuance Programme (DIP), il programma di emissioni a medio-lungo termine di CDP dell’ammontare di €10 miliardi, ha una durata di 5 anni (scadenza novembre 2022), prevede una cedola annuale dello 0,75% e ha un prezzo di offerta di 99,839%. Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana ha  commentato: “Borsa Italiana, gestore dei mercati finanziari e facilitatore del dialogo fra gli emittenti e gli investitori, riveste un ruolo attivo nel promuovere la definizione di standard informativi in grado di sviluppare l’industria e promuovere le tematiche ESG. Crediamo fortemente nell’importanza di affrontare le nuove sfide della sostenibilità anche a livello finanziario e siamo felici che un player come CDP abbia scelto i nostri mercati fixed income, punto di riferimento per tutti i principali investitori domestici e internazionali, per la quotazione di questo innovativo strumento”. 

“L’emissione del primo Social Bond in Italia è per noi un altro importante traguardo nell’ambito della finanza sostenibile, ancor di più perché rivolto alle piccole e medie imprese, che rivestono un ruolo chiave nella nostra economia", ha dichiarato Fabio Gallia, amministratore delegato di CDP. Le risorse raccolte tramite questo strumento consentiranno di finanziare investimenti a lungo termine, con ricadute positive sull’occupazione e sulla crescita, contribuendo allo sviluppo sociale delle aree del Paese colpite da disastri naturali o economicamente più svantaggiate”.

Società

Notizie correlate

Mi chiamo bond…green bond

Le obbligazioni che integrano criteri ESG sono tra gli argomenti dibattuti durante la settimana SRI. Green bond, social bond, social impact bond e charity bond. Strumenti che hanno dimostrato di poter offrire ottime remunerazioni al risparmiatore, promuovendo le best practice.

Anterior 1 2 Siguiente