Arriva il fondo Wellington Management che unisce gestione attiva e passiva


Sono numerose le ricerche che dimostrano come molti gestori di portafoglio generino un'ampia percentuale dei rendimenti complessivi da poche posizioni ad alta convinzione. Allo stesso tempo il molto tempo all’individuazione di titoli a bassa convinzione per popolare il portafoglio diminuisce l’efficienza complessiva. Da questa serie di considerazioni nasce il fondo Wellington US Dynamic Equity Fund di Wellington Management, nuovo fondo UCITS della casa di gestione che investe nell’azionario statunitense, combinando un approccio ad alta convinzione con un’esposizione a replica all’indice S&P 500 con pesi che possono variare a seconda del numero di titoli selezionati dal gestore tra le “best ideas”.

“Riteniamo che si tratti di un approccio economicamente vantaggioso che attirerà gli investitori alla ricerca di un fondo che combini l'investimento passivo con il potenziale di sovraperformance del management attivo”, commentano dall’asset manager in occasione del lancio, aggiungendo inoltre che il fund manager Stephen Mortimer “oltre a condurre la propria analisi fondamentale, si potrà avvalere dell’ampia piattaforma di ricerca interna, che comprende oltre 50 analisti dedicati”.

Roy Smale, responsabile del Global Relationship Group EMEA di Wellington, ha dichiarato: "Siamo lieti di lanciare il Wellington US Dynamic Equity Fund. Crediamo che questo approccio che unisce il meglio di gestione attiva e passiva sarà apprezzato dagli investitori alla ricerca di una nuova modalità di accesso alla vasta esperienza di Wellington nella comparto dell’azionario statunitense".

Professionisti
Società

I più letti