Tags: Business | Alternativi |

Arriva CAIA Italy


Una delle innovazioni strategiche che hanno caratterizzato l’industria del risparmio gestito negli ultimi anni è stata senza ombra di dubbio l’arrivo delle strategie alternative, volte a supportare l’investitore a costruirsi un portafoglio diversificato nel rischio offrendogli ottime opportunità da cogliere sui mercati. Di fatto, essendo gli investimenti alternativi caratterizzati da una modesta correlazione con i mercati azionari e obbligazionari, questi portano ad un aumento degli effetti positivi della diversificazione di un portafoglio, nonché rappresentano fonti poteziali di rendimenti aggiuntivi. Di conseguenza, oggi, gli investitori più esigenti e, soprattutto, con portafogli molto consistenti non possono quindi non prenderli in considerazione,

Con lo scopo di entrare più nel merito di questi strumenti, la Chartered Alternative Investment Analyst (CAIA) Association, leader mondiale nell'educazione agli investimenti alternativi, ha annunciato lo scorso giovedì 28 settembre, a Milano, il lancio di CAIA Italy, al suo 30° Chapter globale dell’associazione, nonché il suo decimo in Europa. Con sede nel capoluogo lombardo, CAIA Italy è stata fondata per promuovere iniziative di networking ed eventi educativi aperti ai membri CAIA, ai candidati e ai professionisti del mercato italiano interessati ad espandere la propria comprensione di un universo in così rapida evoluzione come quello degli investimenti alternativi.

Il seminario è stato quindi volto alla comprensione del miglioramento delle caratteristiche dei portafogli di investimento attraverso le strategie alternative, dove, alla tavola rotonda, hanno preso parte Paolo Biamino, director, head of Fund Selection di Euromobiliare SGR; Filippo Casagrande, head of Group Asset Managers Management, head of Group Special Situations di Assicurazioni Generali Spa; Simon Judes, strategy manager for Futures di Winton; e Sean Reynolds, managing director, Hedged Convertibles di Lazard Fund Managers.

"Come una delle più grandi economie dell'Eurozona, l'Italia è un mercato chiave per molti investitori e uno in cui investimenti alternativi come hedge fund, private equity, real estate e infrastrutture continuano ad aderire al mainstream", spiega William J. Kelly, CEO di CAIA, che aggiunge, "il momento è certamente quello giusto per fornire ai nostri membri CAIA in Italia un Chapter centralizzato per facilitare una maggiore leadership di pensiero e per essere una fonte di networking sul mercato".

"Come uno dei primi Paesi dell'Unione Europea per la regolamentazione dei fondi hedge, l'Italia ha visto una notevole espansione nella propria industria degli investimenti alternativi, che ora comprende un'ampia varietà di strategie che attirano investitori sia istituzionali che privati​", afferma Laura Merlini, managing director EMEA di CAIA, che spiega come, in particolare, le allocazioni dei fondi pensione agli strumenti alternativi sono aumentate sia in termini numerici che dimensionali, creando un eccellente pool locale di professionisti istruiti, talentuosi e specializzati sia sul sell che sul buy side dei mercati.

Lorenzo Piacentini, senior vice president di Lazard Fund Managers, svolge inoltre il ruolo di Chapter head per CAIA Italy, unitosi quindi ai Chapter executive Paolo Viale, CAIA, senior vice president, Client Advisory di Winton; Antonio Forte, international sales manager di LionTrust Asset Management; Gianluca Moretti, head of Investments di SPAFID; Luca Anzola, head of Fund Research and Due Diligence - Gestioni Multi Manager - Fideuram Investimenti SGR; e Stefan Gess, Capital Market Equities di Banca IMI. "Da CAIA abbiamo l'obiettivo di fornire una piattaforma per la condivisione di conoscenze e approfondimenti dei leader di pensiero", spiega Piacentini. "CAIA Italy sarà conosciuta per aver portato relatori di alto livello agli eventi, alla partecipazione attiva dei nostri membri e candidati, e alle forti partnership che stiamo già costruendo con le principali università e le associazioni più rilevanti in Italia", conclude il manager.

Negli ultimi anni, la CAIA Association è diventata il punto di riferimento globale per l'educazione agli investimenti alternativi e offre l'unica credenziale incentrata sul mondo di questi strumenti, dove il CAIA Charter, una denominazione didattica progettata in modo univoco per individui specializzati in investimenti alternativi di qualità istituzionale, è il titolo che viene concesso dopo aver completato con successo due livelli di esami qualificati combinati con una rilevante esperienza professionale e con l'adesione all'Associazione, organizzazione che supporta 30 Chapter globali nei maggiori centri finanziari in Europa, Asia-Pacifico e Nord America, nonché un Virtual Chapter che riunisce membri provenienti da più di 60 Paesi.

Professionisti
Società

Notizie correlate