Tags: Business |

Arca Fondi SGR, una gamma di prodotti in costante evoluzione


Fin dalle sue origini, Arca si è distinta per essere all’avanguardia nella creazione di prodotti di risparmio innovativi, da quelli globali a quelli specialistici. Lo stile di gestione di Arca Fondi SGR è finalizzato alla creazione costante di un elevato valore aggiunto per la propria clientela, con un continuo controllo del rischio. E’ il risultato finale di un processo organico attuato attraverso alcune fasi fondamentali, quali l'asset allocation, la gestione dei portafogli (dove viene utilizzata la metodologia di gestione attiva del portafoglio, mirata ad offrire un rendimento superiore al benchmark chiamata 'Index Plus'); l'absolute return ed, infine, il controllo del rischio.

La gamma di prodotti Arca è in costante evoluzione. Nel 1998 la società ha lanciato uno dei primi fondi pensione aperti, Arca Previdenza, oggi il fondo leader in Italia per patrimonio netto*. Nel 2009 ha introdotto i fondi a rischio controllato seguiti successivamente dalla famiglia dei fondi Arca Cedola, prodotti obbligazionari a distribuzione dei proventi.  Nel mese di aprile 2011 è nato il servizio Arca 'Risparmia & Consolida', che ha l’obiettivo di far lavorare i risparmi consolidando i guadagni e nel mese di febbraio 2014 è nato Arca Reddito Multivalore, il nuovo fondo con un portafoglio diversificato in azioni e obbligazioni  con l’obiettivo di generare un reddito periodico. Nel 2015 nasce la gamma di fondi Arca Economia Reale, una nuova opportunità di investimento che consente di sfruttare le opportunità di crescita del mercato delle piccole e medie imprese. "Nel 2017 siamo stati i primi ad allargare la nostra gamma con i nuovi fondi PIR, fondi che investono nell’eccellenza italiana e caratterizzati dall’ esenzione dalle tasse sui rendimenti conseguiti", affermano orgogliosi dalla società.

Un settore dal gran potenziale
"Il settore ha un grande potenziale di crescita (da alcuni studi si desume che conoscerà nei prossimi 3 anni un tasso medio annuo di crescita del +5,5%, con un notevole incremento del patrimonio gestito in Italia portando a 2.536 miliardi di euro nel 2020) ma anche molte nuove sfide da affrontare", dicono da Arca Fondi SGR. In primis lo sviluppo tecnologico, la regolamentazione e il progressivo invecchiamento della popolazione che "spingeranno le SGR a puntare su soluzioni personalizzate e digitali, su servizi ad alto valore aggiunto, nonché ad un ampliamento della propria offerta che potrebbe includere soluzioni rivolte anche alla clientela più giovane, con forte propensione alla gestione diretta dei propri investimenti". C'è poi l'avanzare della gestione passiva: "L’attuale gamma di prodotti è improntata ad un metodo gestionale che ci permette, nell’interesse dei risparmiatori, di fornire un valore aggiunto rispetto la gestione passiva. La gestione passiva subisce il mercato, mentre la gestione attiva permette, tramite l’azione di persone specializzate, di partecipare a formare il mercato e di anticiparlo, creando quello che in termini finanziari è chiamato alfa e generando nei sottoscrittori maggior serenità in contesto di alta volatilità dei mercati". E concludono: "L’impegno nella creazione di valore nel lungo periodo per i nostri clienti e partner commerciali ci ha permesso di mantenere una posizione di particolare rilievo all’interno del panorama del risparmio gestito italiano. La validità della nostra offerta d’investimento di lungo termine è confermata dal successo che ancora oggi riscuotono i nostri primi fondi lanciati nel 1984, Arca BB ed Arca RR, ancora oggi in portafoglio a decine di migliaia di clienti per un patrimonio di oltre  4 miliardi di euro, ruolo rafforzato anche da Arca Previdenza, il più grande pondo pensione aperto in Italia, leader in Italia per patrimonio netto".

*Fonte IAMA, dati al  31 marzo 2017 sui Fondi Pensione Aperti Italiani.

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente