Analisi del comportamento della gestione attiva rispetto a quella passiva nella crisi COVID-19


Siamo in un ambiente in cui la gestione attiva dovrebbe brillare. Questa è stata una delle dichiarazioni più ripetute  dai responsabili di molte società di gestione internazionali nelle interviste condotte da FundsPeople durante i giorni più difficili di volatilità e incertezza sui mercati finanziari. Ma... lo sta facendo veramente? La gestione attiva sta riuscendo a vendicarsi durante la crisi del COVID-19?

Per rispondere a questa domanda, noi di FundsPeople abbiamo condotto un esercizio: utilizzando i dati di Morningstar, abbiamo analizzato la performance dei fondi all'interno della categoria azionaria europea e statunitense che seguono uno stile blend e determinato la posizione degli ETF su MSCI Europe e S&P 500 nel periodo dal 1° gennaio al 31 luglio 2020.

Nel caso della categoria Europe Large Cap Blend Equity di Morningstar, la gestione attiva sta riuscendo a generare rendimenti ben superiori a quelli dei prodotti che replicano le performance di MSCI Europe.

Tra gennaio e luglio, le strategie passive si sono posizionate al settimo decile di performance, ben lontane dall'essere al top. In altre parole, oltre il 60% dei fondi di gestione attivi offriva rendimenti netti superiori a quelli degli ETF. Uno sguardo più attento dei dati mostra che durante la correzione (tra il 1° gennaio e il 23 marzo, quando il mercato ha toccato il minimo) gli ETF erano al sesto decile. Tra il 24 marzo e il 31 luglio (quando il mercato si è ripreso), erano al settimo.

I primi 10 dei fondi blend europei nei primi sette mesi 

Ranking Fondo Rendimento
1. Morgan Stanley INVF Europe Opportunity 12,93%
2. Swedbank Robur Europafond 9,09%
3. AB Sustainable Euro Tematic 6,34%
4. BlackRock European Unconstrained 6,29%
5. HMT Euro Aktien Seasonal 3,94%
6. VIA O'SmartE Private 3,25%
7. UBS (Lux) ES Europe Opp Unconst 3,21%
8. Raymond James Europe Plus 3,09%
9. Merck Finck Stiftungsfonds Dynamic 2,96%
10. Alatus UCITS Inflection Long Only 2,46%

Fonte: Morningstar.

Nella categoria US Large Cap Blend Equity di Morningstar, i fondi di gestione attiva hanno ottenuto ottimi risultati anche contro gli ETF che replicano l'S&P 500. Abituati a vedere gli ETF su questo indice costantemente ai primi decili per performance negli ultimi anni, questo non sembra essere il caso in questo particolare periodo.

Per i primi sette mesi dell'anno, gli ETF sull'S&P 500 hanno registrato rendimenti netti che li collocano al quinto decile per performance. In altre parole, praticamente nel mezzo. I fondi negoziati sul principale indice statunitense sono stati nel quinto decile sia durante la correzione (tra il 1° gennaio e il 23 marzo) sia durante il recupero (tra il 24 marzo e il 31 luglio).

I 10 fondi blend statunitensi più redditizi nei primi sette mesi 

Ranking Fondo Rendimento
1. Morgan Stanley INVF US Insight 65,11%
2. Santander Go North American Equity 39,46%
3. Pentaris Bares US Equity 33,95%
4. Fidelity Advisor World Equity Growth 15,99%
5. MontLake Avenir UCITS 14,81%
6. Kairos Intl SICAV Millennials 13,85%
7. Mansartis Amérique 13,45%
8. Fuh Hwa US Equity 12,19%
9. Acatis AI BUZZ US Equities 11,88%
10. Constance Be America 11,58%

Fonte: Morningstar.

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente