Tags: Nuovi prodotti |

Amundi quota altri 4 ETF su Borsa Italiana


Arrivano su Borsa Italiana quattro nuovi ETF targati Amundi. Si tratta di:

  • due nuovi ETF tematici, l'Amundi Smart City UCITS ETF e l'Amundi Smart Factory UCITS ETF, che si aggiungono all’ETF sull’Intelligenza Artificiale di Amundi già disponibile su Borsa Italiana;
  • un ETF obbligazionario SRI: l'Amundi Index Euro Corporate SRI 0-3Y - UCITS ETF DR, che si aggiunge alla gamma di ETF azionari e a reddito fisso SRI e Low Carbon di Amundi;
  • un ETF disegnato per dare accesso alle aspettative di inflazione US attraverso una strategia long/short: l'Amundi Index Breakeven Inflation USD 10y - UCITS ETF DR.   

Con il lancio dell’Amundi Smart City UCITS ETF, Amundi intende consentire agli investitori di sfruttare il potenziale offerto dalle 'Smart City', dando accesso ad un indice composto da  circa 208 azioni[1] appartenenti a sei settori chiave: infrastrutture pubbliche, smart home, e-commerce, sanità, intrattenimento e tecnologia.

Una serie di tecnologie innovative e disruptive hanno anche dato vita a un nuovo tipo di 'Smart Factory' che sta rivoluzionando la produzione. Per la costruzione dell’Amundi Smart Factory UCITS ETF, Amundi ha selezionato un indice composto da circa 250 azioni[1] di società attive in cinque settori: robotica avanzata, cloud computing e big data, sicurezza informatica, realtà aumentata & stampa 3D e internet delle cose (IoT).

Per fornire un’esposizione quanto più diversificata, i nuovi ETF di Amundi coprono sia i mercati sviluppati che quelli emergenti e utilizzano un approccio multisettoriale che combina diverse esposizioni tematiche. Entrambi gli ETF replicano indici Solactive[2]. I nuovi ETF sono quotati in Borsa Italiana a spese correnti competitive pari a 0,35%[3].

Schermata_2019-12-04_alle_12

Per rispondere alla crescente domanda di soluzioni di investimento passive responsabili, Amundi lancia l’Amundi Index Euro Corporate SRI 0-3Y - UCITS ETF DR. Questo ETF si aggiunge alla gamma esistente di ETF azionari e a reddito fisso SRI e Low Carbon di Amundi, i cui primi componenti sono stati lanciati nel 2015.

L’ETF offre un’esposizione a obbligazioni societarie investment grade con una scadenza compresa tra 0 e 3 anni. Gli emittenti sono classificati in base alla loro performance ESG e sono esclusi i titoli di società coinvolte in attività legate ad alcolici, tabacco, armi militari, gioco d’azzardo, intrattenimento per adulti, organismi geneticamente modificati, armi da fuoco ad uso civile ed energia nucleare. Il risultato è un portafoglio di oltre 690 obbligazioni[4] societarie denominate in euro di emittenti con un eccellente rating ESG.

L'ETF, che replica l’indice Bloomberg Barclays MSCI Euro Corporate ESG BB+ Sustainability SRI 0-3 Year, è offerto agli investitori a spese correnti estremamente competitive dello 0,12%[3], che ne fanno l'ETF a reddito fisso SRI con il minor costo in Europa[5].

Schermata_2019-12-04_alle_12

 

[1] Fonte: Solactive al 13/10/2019

[2] Per maggiori informazioni sull’index provider consultare il sito web www.solactive.com

[3] Spese correnti annuali, tasse incluse. Per i fondi Amundi ETF, le spese correnti, come riportato nel KIID, corrispondono al Total Expense Ratio.  Le spese correnti rappresentano le commissioni addebitate al fondo su base annuale. Qualora il fondo non abbia ancora chiuso il primo bilancio annuale, le spese correnti vengono stimate. In caso di negoziazione di ETF potrebbero essere addebitati costi di transazione e commissioni.

[4] Fonte: Amundi ad agosto 2019

[5] Fonte: Amundi ETF alla data di lancio

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 3 Siguiente

I più letti