Tags: Obbligazionario |

Alpha a tutto campo


Obbligazioni societarie, titoli sovrani, convertibili, subordinati, investment grade, high yield, di mercati sviluppati, di mercati emergenti, in valuta forte, in valuta locale, accordi commerciali, loans, nazionali, sovranazionali, a breve, medio o lungo termine, perpetui... è un universo quasi infinito di strumenti finanziari che rende quella obbligazionaria una classe complessa e tecnicamente impegnativa, ma anche piena di opportunità. E il contesto economico e finanziario globale, di opportunità, ne richiede. Negli Stati Uniti la curva dei rendimenti mostra un accento appiattito, un comportamento caratteristico della fine di un ciclo. Mentre il rendimento dei titoli sovrani a 10 anni non supera in maniera significativa la barriera del 3%, i rendimenti a breve termine si avvicinano e ricompensano i nuovi investitori con un orizzonte di investimento più breve. In Europa, d'altra parte, la pendenza è ancora regolare, ma più di un terzo delle obbligazioni sovrane europee sono ancora scambiate a un rendimento negativo, e una parte significativa di queste curve di rendimento non compensa, alla lunga, l'investitore che cerca di guadagnare in termini reali. Lo stesso vale per il Giappone. 

Mappa rischio-rendimento

 

  M&G Global Macro Bond Fund T. Rowe Price Funds SICAV Global Aggregate Bond Fund Invesco Global Bond Fund
Marchio SFP_2018_C SFP_2018_C SFP_2018_C
Total Ret Annlzd 3 Yr (Mo-End) B. Curr. 1,22 3,26 0,67
Std Dev 3 Yr (Mo-End) Risk Currency 3,57 4,84 4,02
Max Draw. 2015-06-01 to 2018-05-31 B. Curr. -4,15 -6,55 -6,48
Sharpe Ratio 3 Yr (Mo-End) Risk Currency 0,12 0,51 -0,03

 

  PIMCO GIS Income Fund Jupiter Dynamic Bond Flossbach von Storch Bond Opportunities
Marchio SFP_2018_ABC SFP_2018_AC SFP_2018_C
Total Ret Annlzd 3 Yr (Mo-End) B. Curr. 3,18 1,47 5,17
Std Dev 3 Yr (Mo-End) Risk Currency 2,29 1,84 4,09
Max Draw. 2015-06-01 to 2018-05-31 B. Curr. -2,55 -2,49 -2,46
Sharpe Ratio 3 Yr (Mo-End) Risk Currency 1,52 0,98 1,34

 

COM_OK_IT_023

 

Dati rischio-rendimento, in valuta base del fondo. Fonte: Morningstar Direct.

Indipendentemente da queste 'letture', nel loro aggregato ciò che la performance storica dei rendimenti ci mostra è il consolidamento di quarant’anni di mercato rialzista nel segmento obbligazionario. Ariel Bezalel, responsabile della strategia con doppio rating AC Funds People (Preferito dagli Analisti-Consistente), Jupiter Dynamic Bond, ritiene che tale bull market sia tutt'altro che finito. Per il fund manager, "le condizioni di mercato nel 2018 hanno solo rafforzato questa convinzione. Gli elevati livelli di debito, i dati demografici tendenti a un maggiore invecchiamento e le interruzioni tecnologiche si combinano per formare un ambiente di investimento caratterizzato da una crescita e un’inflazione inferiori. Ciò si è combinato a un altro anno senza precedenti per l'attività delle Banche centrali con un'accelerazione della contrazione della politica monetaria, insieme a tre rialzi dei tassi negli Stati Uniti", afferma il gestore. L'estate è stata definita 'calma' dal portfolio manager del Flossbach von Storch - Bond Opportunities (fondo con rating Consistente Funds People), Frank Lipowski. Secondo il gestore, ad agosto “non ci sono state sorprese nei mercati obbligazionari europei, ma lo stesso non si può dire per altri mercati. Il movimento più significativo è stato l'ulteriore aumento del premio per il rischio del debito pubblico italiano, giustificato dalle persistenti preoccupazioni sul futuro della politica del Belpaese. D'altra parte, abbiamo visto una forte domanda di bund e anche di Treasuries".

Si sbaglia chiunque pensi che sia cosa giusta salire ciecamente sulla scala del rischio, poiché le azioni espansive delle Banche centrali hanno avuto l'effetto perverso di influenzare non solo il segmento del debito sovrano, ma anche di ridurre il contagio dello spread che dovrebbe ricompensare l'investitore per il rischio in altri segmenti di mercato. Nei mercati emergenti, la complessità è più pronunciata. Poco omogeneo e standardizzato, investire in questo mercato - o mercati - comporta ulteriori livelli decisionali e di rischio che devono essere presi in considerazione. Il rischio di cambio, il rischio politico o geopolitico, il rischio di liquidità, la frode, la guerra o le questioni di governance che impattano sui diversi emittenti di queste aree geografiche richiedono un’attenzione e una competenza radicata che non è disponibile a nessun gestore o entità. Concentrandosi proprio su questa complessità, i gestori del PIMCO Income Fund (triplo rating ABC Funds People – Preferito dagli Analisti-Blockbuster-Consistente) evidenziano la sfida di investire nei mercati emergenti come uno dei grandi detrattori dei rendimenti estivi. "Le turbolenze in Turchia e in Argentina - in particolare quando le loro valute si sono deprezzate di circa il 25% - hanno creato un periodo difficile per i mercati emergenti. La forza del dollaro USA ha reso il contesto esterno ostile per i mercati emergenti, mentre sviluppi idiosincratici hanno peggiorato la situazione in specifici Paesi".

Tuttavia, in tutta questa complessità esiste un'opportunità, e l'approccio globale alle strategie obbligazionarie apre la porta nel capitalizzarla. La corretta selezione di titoli a reddito fisso che offrono alpha in questo difficile contesto è più fattibile e probabile quando l'universo degli investimenti si espande. Questa flessibilità e ampiezza offre agli investitori l'accesso a una serie diversificata di convinzioni e portafogli. La diversità dei fattori a cui sono esposti i titoli di emittenti situati in punti opposti del globo dovrebbe rappresentare il massimo esponente di diversificazione delle obbligazioni e offrire un'alpha a tutto campo.

M&G Global Macro Bond Fund
Investire con flessibilità e convinzione
Jim Leaviss gestore del fondo

Il fondo è una strategia flessibile che ha l'abilità di investire in un vasto universo di titoli a reddito fisso e valute a livello globale. Può anche assumere posizioni a lungo e a breve termine attraverso derivati. Inoltre, il manager ha flessibilità di muoversi in un intervallo di tempo che va dai 3 ai 10 anni. Questa flessibilità offre al gestore la libertà di selezionare gli asset che riflettano al meglio le sue convinzioni e che possano beneficiare delle tendenze di mercato e del contesto economico. L'obiettivo del fund manager si complementa con l'esperienza bottom-up del team fixed income di M&G.

T. Rowe Price FS - Global Aggregate Bond Fund
Gestione attiva a tutti i livelli
Quentin Fitzsimmons e Arif Husain gestori del fondo

Una gestione basata sull'analisi fondamentale e bottom-up, con focus macro e analisi tecnica. La strategia investe in un ampio spettro di strumenti obbligazionari, che include debito pubblico, valute e credito, identificando opportunità di investimento nei mercati sviluppati ed emergenti. La ricerca di alpha avviene attraverso la gestione attiva dell’esposizione geografica, settoriale, valutaria, di duration e stock picking. La risk policy partecipa a un processo multi-livello focalizzato sulla diversificazione e sul controllo dei ribassi.

Invesco Global Bond Fund
Un ampio universo di investimento
Stuart Edwards e Jack Parker gestori del fondo

La strategia cerca di ottenere una combinazione tra rendimento e crescita del capitale nel medio e nel lungo termine. Investe principalmente in titoli obbligazionari, ma può assumere posizioni attive in valute estere a livello globale, sia direttamente sia attraverso derivati. L'universo di investimento include il debito emesso dai governi, entità sovranazionali, autorità locali o emittenti societari a livello mondiale. Il suo universo di investimento comprende titoli di debito convertibili, privi di rating o comunque inferiori all’investment grade.

PIMCO GIS Income Fund
Offrire rendimenti stabili
Daniel Ivascyn e Alfred Murata gestori del fondo

Progettata per investitori alla ricerca di rendimenti stabili, la strategia del fondo consente di affrontare il mercato obbligazionario nel suo complesso. Utilizza le vaste capacità analitiche e le competenze settoriali di PIMCO per mitigare i rischi in portafoglio. Il suo approccio globale identifica le migliori idee in qualsiasi contesto di mercato, beneficiando di diverse fonti di redditività. Sebbene l'obiettivo principale del fondo sia la massimizzazione del rendimento in qualsiasi momento, il prodotto ricerca anche l'apprezzamento del capitale a lungo termine, offrendo un interessante binomio rischio-rendimento.

Jupiter Dynamic Bond
Gestione senza limitazioni
Ariel Bezalel gestore del fondo

Fondo obbligazionario flessibile, di conviction, che ha come universo d'investimento lo spettro globale del debito senza restrizioni geografiche. È, inoltre, possibile investire in titoli high yield, investment grade, debito sovrano o convertibile per ottenere il miglior profilo rischio-rendimento possibile. Il gestore ha la flessibilità di apportare modifiche tattiche del portafoglio in risposta alle analisi macro e micro del team, combinando l'approccio top-down con lo stock picking. Almeno l'80% degli asset deve essere denominato (o coperto) in valuta base.

Flossbach von Storch Bond Opportunities
Fonti di alpha diversificate
Frank Lipowski gestore del fondo

L'obiettivo della strategia è la rivalutazione del capitale tenendo conto del rischio dell'investimento. Come base del principio di diversificazione, il fondo cerca di aggiungere diverse fonti di alpha, investendo le proprie attività in titoli a reddito fisso e in strumenti del mercato monetario internazionale. In particolare, è possibile investire in obbligazioni, debito sovrano o societario, strumenti del mercato monetario, debito convertibile, quote di fondi obbligazionari, depositi, certificati, prodotti strutturati, nonché liquidità.

Professionisti

Notizie correlate