Algebris, al via il progetto per diventare a zero emissioni


Algebris mira a diventare un gruppo a zero emissioni di CO2. A questo scopo ha dato il via ad un progetto per piantare 25.000 alberi nei prossimi 3 anni e 20 alberi per ogni dipendente in futuro. La società ha acquistato circa 18 mila semi e la piantumazione ha già avuto inizio. Il luogo scelto è la Tanzania, dove Algebris collabora con Hakuna Matata, associazione no profit fondata dal CEO di Algebris, Davide Serra, assieme alla moglie.

Hakuna Matata è attiva nel paese africano a supporto dei bambini orfani e fornisce loro programmi di istruzione e sanità. “Cooperando con l’associazione in questo progetto” ha spiegato Davide Serra, “intendiamo contribuire al miglioramento dell’economia locale della regione, accrescendone al contempo il valore sociale”.  

Algebris, che è tra le firmatarie dei Principi per l’Investimento Responsabile delle Nazioni Unite, attraverso il progetto di compensazione delle emissioni di anidride carbonica prodotta, intende consolidare ulteriormente il proprio impegno verso la sostenibilità. La società ha reso noto di essere al lavoro per incorporare un approccio esclusivo e inclusivo nel processo di investimento, sviluppando da un lato una struttura interna di ricerca in ambito ESG e, dall’altro, mettendo in atto un processo di analisi selettiva delle società presenti nei propri portafogli di investimento.

Le nostre azioni e le nostre decisioni vogliono essere chiare, trasparenti e coraggiose”, ha dichiarato il numero dell'asset manager. “Tutto ciò che facciamo sul pianeta ha un impatto sul cambiamento climatico. Ogni giorno in Algebris aspiriamo ad essere persone migliori: per questo stiamo rendendo la nostra società sempre più sostenibile. Investire è la nostra mission, la sostenibilità la nostra anima.” ha concluso.

Professionisti
Società

Notizie correlate