A+ per Neuberger Berman sugli investimenti sostenibili


Neuberger Berman ha ottenuto il miglior punteggio nell’ultimo rapporto Un-PRI (Principles for Responsible Investment), i principi Onu per gli investimenti responsabili, di fine 2017 per il suo impegno sulle tematiche ESG, ovvero per il suo approccio che mira a integrare i fattori ambientali, sociali e di corporate governance nelle decisioni di investimento, per gestire meglio il rischio e generare rendimenti sostenibili a lungo termine. La società ha migliorato il proprio rating annuale in tutte le categorie e ha ottenuto il punteggio più alto, A+, per il suo approccio globale alla strategia di investimento e alla governance impostate sui fattori ESG. Inoltre, Neuberger Berman ha guadagnato un A + per l’integrazione dei fattori ESG nelle asset class equity, fixed income e private equity.

Neuberger Berman è valutato al di sopra della media di settore in ogni categoria. “Queste ottime valutazioni riflettono il nostro sforzo a tutto tondo per applicare i criteri ESG nel perseguimento della sovraperformance dell’investimento. L’impegno e l’obiettività di giudizio sono fondamentali in quella che è la mission di Neuberger Berman di essere un gestore del capitale dei propri clienti responsabile, e orientare gli investimenti ai principi ESG é il fulcro di questo approccio”, ha affermato George Walker, CEO di Neuberger Berman.

Jonathan Bailey, responsabile degli investimenti ESG di Neuberger Berman, ha dichiarato: “Neuberger Berman ritiene che i criteri ESG possano costituire un fattore importante per un ritorno degli investimenti a lungo termine sia come opportunità di performance sia nella prospettiva di riduzione del rischio. Comprendiamo che per molti dei nostri clienti sia molto importante anche l’impatto ambientale, sociale e di governance del loro portafoglio allo stesso modo della performance dell’investimento”. Neuberger Berman ha una lunga storia negli investimenti sostenibili con un approccio che risale al 1989.

Società

Notizie correlate