Tags: Business |

A Neuberger Berman potrà essere affidato il mandato del progetto Iride


Ad esito del procedimento di selezione del GEFIA, avviato con la pubblicazione del bando in data 22 marzo 2019, la società, prima classificata, candidata per l’assegnazione del mandato ad investire in FIA di private equity è Neuberger Berman. Alla gara, svolta con l’assistenza di Prometeia Advisor Sim, hanno partecipato 20 società; dopo una prima selezione condotta sulla base dell’analisi tecnica dei questionari presentati dalle società candidate, si sono svolte nelle giornate del 10 -11 luglio 2019 le audizioni delle sei società ammesse alla seconda fase (short list).

I fondi promotori del Progetto Iride (Foncer, Fondenergia, Fondogommaplastica, Pegaso e Previmoda) intendono avviare, a partire dal mese di settembre, il confronto con tale società per pervenire alla stipula della Convenzione di Gestione e alla messa a punto del set up operativo. L’affidamento dell’incarico e la conseguente conclusione del procedimento di selezione dovrà avvenire tramite apposite delibere di approvazione delle Convenzioni di Gestione, previste per novembre, da parte dei 5 fondi partecipanti al Progetto Iride.

L’investimento complessivo ammonterà a 216 milioni di euro e sarà focalizzato sull’Europa con una quota significativa in FIA che investono in imprese operanti in Italia. L’investimento domestico sarà attuato, sin dalla fase di avvio del mandato, per il tramite di FIA che investono in aziende italiane non quotate, il cui fatturato deriva in larga parte dall’estero, così da sostenere l’economia nazionale e al tempo stesso assicurare un’adeguata diversificazione del rischio paese.

La strategia prescelta è quella del buyout e growth, mentre non sono previsti investimenti in FIA focalizzati in strategie più rischiose quali il venture capital, distressed e turnaround. Al GEFIA sarà conferita la facoltà di investire in fondi propri o di terzi, acquistati sul mercato primario o secondario, fondi chiusi o aperti con l’obbiettivo di massimizzare il rendimento.

Il conferimento del mandato di gestione a Neuberger Berman potrà consentire di:

  • avvalersi delle competenze tecnico-professionali di un gestore relativamente al processo di sourcing, screening e due diligence dei FIA e delle imprese investibili;
  • realizzare una maggiore diversificazione in termini di numerosità dei FIA, dei team di gestione, degli investimenti sottostanti;
  • attuare una gestione efficiente dell’allocazione tattica;
  • accedere al mercato secondario, precluso ai fondi, decisivo ai fini della implementazione di strategie di mitigazione della J curve e della garanzia di liquidabilità degli investimenti entro i termini di scadenza del mandato;
  • ottenere una semplificazione operativa e gestionale tramite l’interfacciamento con un solo soggetto.

 

Società

Notizie correlate