Occhio alle truffe!

  • 02/12/2019
  • 13:38
DATA :
06/12/2019
ORA :
12:30
Location :
Ex Mattatoio Testaccio - Area Expo Consumatori presso 'La Pelanda'. Roma ,
Italia

Consob porta nuovamente in scena lo "schema Ponzi", da un secolo a questa parte uno dei più famosi modelli di truffa finanziaria. L'appuntamento è fissato a Roma il 6 dicembre alle ore 12:30 all'interno dell'Area Expo Consumatori nell'ex mattatoio di Testaccio.

Si tratta di uno spetacolo di educazione finanziaria, in cui intrattenimento e formazione (edutainment) s'incontrano in una pièce teatrale che trae spunto dalla figura di Charles Ponzi, l'avventuriero italiano che all'inizio del Novecento emigrò negli Stati Uniti in cerca di fortuna. Ma anziché trovarla, condusse una vita di espedienti e di stenti che lo portò ad entrare e uscire di galera più volte, fin quando ottenne il suo effimero momento di gloria, notorietà e ricchezza grazie a una truffa finanziaria, diventata nota come "schema Ponzi". 

Nella sua rete caddero circa 40.000 risparmiatori di Boston attratti dalla prospettiva di rendimenti altissimi ma del tutto irrealistici. Il castello di carte crollò quando, dopo soli pochi mesi, Ponzi non fu più in grado di mantenere le sue promesse di rendimento costruite sull'inganno. Per lui si aprirono di nuovo le porte della galera. 

Dall'autobiografia di Ponzi, scritta in carcere, Consob ha ricavato una sceneggiatura teatrale che è alla base dello spettacolo 'Occhio alle truffe!'. A distanza di un secolo, lo "schema Ponzi" è ancora oggi di grande attualità. La maggior parte delle truffe finanziarie, via web o telefono, si basa infatti sullo stesso modello. L'evento torna in scena a Roma dopo aver fatto tappa in varie città d'Italia, tra cui Lecce, Milano, Isernia, Reggio Emilia, Torino, Padova, Palermo e Cagliari. 

Massimo Giordano interpreta Charles Ponzi. I testi sono di Nadia Linciano e Massimo Giordano. L'evento è un'iniziativa del progetto 'Finanza in palcoscenico'. L'iniziativa è gratuita. Si accettano adesioni fino ad esaurimento posti. Di seguito, il link della manifestazione dove accreditarsi per assicurarsi i posti riservati. 

Società

Notizie correlate

Anterior 1 2 Siguiente