Tags: Business |

Un grande anno per Eurizon Capital


I dati di Assogestioni contenuti nell’ultima mappa trimestrale e in quella mensile del 2016 lo avevano confermato. A spiccare per raccolta netta e patrimonio nel panorama italiano del risparmio gestito è stata ancora una volta Eurizon Capital, società di gestione del risparmio del Gruppo Intesa Sanpaolo, specializzata in prodotti per la clientela retail e istituzionale.

L’entità, che per 4 trimestri consecutivi non ha mai perso la sua posizione sul podio, a fine dicembre ha registrato un patrimonio gestito di 290 miliardi di euro (in aumento di quasi il 9% rispetto a fine 2015) e flussi netti complessivi nei dodici mesi che superano i 18 miliardi di euro (di cui 6 nell’ultimo trimestre) che vanno a rappresentare un terzo della raccolta di tutta l’industria italiana. Importanza, quella di Eurizon, espressa anche sul fronte internazionale dove la società è prima in Europa per raccolta sui fondi comuni secondo le analisi di Morningstar Direct.

Alla sua espansione - nel 2016 Eurizon Capital ha aperto una nuova branch a Parigi, avviato le procedure per una succursale a Francoforte e per il collocamento della propria gamma prodotti in Svizzera e rafforzaato il proprio brand in Spagna, nei Paesi del Nord Europa e in America Latina grazie a partnership con distributori locali - si affiancano riconoscimenti come quelli ottenuti in occasione dell’European CEO Awards. “Il 2016 - afferma Tommaso Corcos, amministratore selegato di Eurizon Capital - è stato un anno di risultati importanti. Grazie alla collaborazione delle reti dei collocatori e all’intenso lavoro svolto dalla squadra di Eurizon Capital (in Italia e all’estero) abbiamo confermato la capacità di competere e crescere in ambito internazionale. Nei dodici mesi trascorsi abbiamo raggiunto un livello record di patrimonio e lanciato il maggior numero di prodotti nella storia della società.” 

Oltre agli importanti risultati che la società ha portato a casa in termini di cifre, come già detto, nei dodici mesi trascorsi Eurizon Capital ha infatti lanciato il maggior numero di prodotti nella storia della società, 97 tra fondi di diritto italiano, comparti lussemburghesi e linee GP e sta lavorando al lancio di piani individuali di risparmio (PIR) introdotti dalla Legge di Bilancio. "Intendiamo continuare a potenziare i presidi sui mercati che riteniamo strategici, per essere vicini ai nostri clienti in ambito internazionale con un’offerta in continua evoluzione per creare valore per gli investitori. In particolare, con le soluzioni PIR compliant, oltre ad apportare beneficio ai risparmiatori daremo supporto al tessuto industriale italiano, a conferma del nostro ruolo a sostegno dell’economia reale", ha aggiunto Corcos. 

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi