Un fondo concentrato o molto diversificato? Cosa è più redditizio nel lungo periodo?


In generale, includere gestori attivi qualificati nei portafogli migliora il rendimento atteso, senza che si producano variazioni del rischio complessivo assunto. Questa è una delle principali conclusioni di uno studio condotto da Towers Watson, società di consulenza che consiglia agli investitori di cercare gestori che offrono prodotti con rendimenti attesi più elevati, selezionando quelli che lavorano con portafoglio concentrati piuttosto che gestori che scommettono su portafogli molto diversificati. "Pensiamo che la corretta scelta di qualificati gestori attivi consente  di migliorare l'efficienza della gestione," affermano.

Secondo le informazioni disponibili nella banca dati di Towers Watson, la maggior parte dei fondi ha un numero di posizioni in portafoglio compreso tra 20 e 100 valori, considerando che vi sia un 5% dei prodotti che si trovano al di sotto del livello minimo del rango e che un 10% sono al di sopra. La media è quindi di 60 valori. Secondo David Cienfuegos, direttore investimenti Towers Watson, quei gestori che seguono strategie più concentrate (meno di 60 valori) hanno maggiori possibilità di fare meglio in futuro. "Non è una regola precisa, dato che ci sono sempre delle eccezioni, ma di norma i fondi molto diversificati non generano alpha tanto consistente nel tempo come  quelli che hanno una maggiore convinzione nei valori. A volte i gestori che di  solito includono più di 70 valori in partafoglio, lo fanno più per criteri di diversificazione che per convinzione, il che significa che la redditività a lungo termine dei loro fondi assomiglia a quella del benchmark".

Towers Watson sostiene che una gestione attiva fornirebbe un rendimento atteso addizionale a quello atteso solo per il tipo di asset, mentre il rischio attivo non modificherebbe sostanzialmente il profilo di rischio del portafoglio. "Ci aspettiamo un impatto marginale positivo sulla redditività dopo aver preso in considerazione l'impatto sul rischio complessivo del portafoglio. Se gli investitori dirigessero le loro scelte sulla base di questi criteri, riteniamo che propenderanno per prodotti con livelli più elevati di rendimento in eccesso rispetto al suo asset di riferimento (alpha), preferendo i prodotti concentrati a quelli diversificati", dicono nel loro rapporto .

Parallelamente, ci sono investitori che fissano le proprie decisioni di investimento a livello di prodotto rispetto ad una panoramica del portafoglio. Si focalizzano su gestori che forniscono un eccesso di rendimento positivo in modo efficiente, cioè con il miglior indice di informazioni possibile. Secondo la società di consulenza,  questo obiettivo riduce al minimo la probabilità che un gestore ottenga un rendimento inferiore a quello del mercato di riferimento, ma sottovaluta il contributo di tali attività al rischio totale assunto.

Grinold e Kahn (2000) sostengono che, prendendo un maggior numero di decisioni indipendenti, un gestore può aumentare il suo rapporto di informazioni. Cioè, investendo attraverso prodotti diversificati, che suppone prendere  decisioni più indipendenti, presumibilmente migliorerebbe il grado delle informazioni di gestione. Towers Watson riconosce le prove mostrate da Grinold e Kahn, ma ritiene che le loro ipotesi semplificano eccessivamente la realtà. "Le prove del mondo reale ci porta a credere che queste ipotesi semplificatrici sono irrealistiche e portano  ad un parere a favore di prodotti diversificati nei confronti di quelli concentrati".

Altri motivi per preferire prodotti concentrati

Il seguente argomento Towers Watson si basa meno sulla teoria e più sul buon senso. "Se si crede nella capacità di generare alpha di un gestore, allora dovremmo scommettere sull’inclusione delle sue migliori idee nel nostro portafoglio. Ci aspettiamo che i prodotti concentrati ottengano il doppio di eccesso di rendimento e il triplo di tracking error in confronto a quelli diversificati. Sia l’eccesso di rendimento che il tracking error superiore dei prodotti attivi, generano un redditività attesa molto superiore all’aumneto del rischio totale del prodotto, relazione questa che si incrementa specialmente nel caso di prodotti concentrati. “È questa la ragione principale per cui raccomandiamo agli investitori di scegliere i prodotti azionari concentrati di rispetto a quelli diversificati.

Rispetto ai fondi diversificati, Towers Watson ritiene che i prodotti concentrati offrono diversificazione sufficiente ad eliminare il rischio gestore, ma mantengono una forte scommessa per una gestione attiva che tende a generare un eccesso di rendimenti perseguito.

"Divergendo dalle ipotesi semplificatrici di Grinold e Kalh, notiamo che sul mercato ci sono gestori con qualità specifiche che consentono loro di generare rendimenti superiori in alcuni segmenti di mercato. In questo caso, puntare su prodotti  concentrati in queste aree consente di di estrarre il massimo valore  per gli investitori.

Che riscontro trova la teoria di Towers Watson nel mondo reale? Funds People ha dato un’occhiata ai fondi europei azionari che hanno ottenuto un più alto rendimento annualizzato negli ultimi cinque anni, indicando il numero di posizioni che, secondo i dati Morningstar, attualmente il gestore ha in portafoglio. Sono stati scelti fondi europei azionari di diverse categorie Morningstar, sia per stile di investimento (blend, value, growth ...) che per capitalizzazione (big,mid e small cap). In generale, i prodotti che hanno portafogli concentarti o relativamente concentrati (circa 60 valori o meno) sono posizionati come quelli che hanno raggiunto un maggior rendimento annualizzato a cinque anni nelle diverse categorie. 

Tuttavia, ci sono anche prodotti che hanno ottenuto ottimi risultati con portafogli altamente diversificati. Questi fondi farebbero parte di quella che Cienfuegos chiama come l'eccezione alla regola. Questo vale, per esempio, JPMorgan AM (JPM Europe Equity Plus, il JPM Europe Equity Fund e il JPM Europe Strategic Growth), Invesco (con Invesco Pan European Small Cap Equity Fund) o MFS Investment Management (con MFS European Smaller Companies Fund), che si  sono posizionati tra i fondi  più redditizie cinque anni con portafogli molto diversificati. Questo è particolarmente importante nel caso dei fondi JPMorgan AM, dato che  due superano i 200 valori. Inoltre la maggior parte di questi prodotti hanno un alto rating di Morningstar (la maggior parte sono fondi a quattro e cinque stelle).

 

Categoria Morningstar: Equity Europa Big Cap. Blend

Fondo

Rendimento annualizzato a 5 anni (%)

Nº di valori in portafoglio

Waverton European

23,0

27

JPM Europe Equity Plus

20,4

223

Invesco Pan European Equity

18,0

70

Investec European Equity Fund

17,3

60

UBS European Opportunity Unconstrained

14,7

68

 

Categoria Morningstar: Equity Europa Big Cap. Value

Fondo

Rendimento annualizzato a 5 anni (%)

Nº di valori in portafoglio

BGF European Value

16,3

57

Schroder European Equity Alpha

15,9

50

Brandes European Equities Fund

14,9

53

JPM Europe Equity Fund

14,6

158

M&G European Strategic Value

13,9

83

 

Categoria Morningstar: Equity Europa  Big Cap.  Growth

Fondo

Rendimento annualizzato a 5 anni (%)

Nº di valori in portafoglio

Allianz Europe Equity Growth

19,6

61

BGF European Special Situations

18,7

64

JPM Europe Strategic Growth

18,7

299

Fidelity European Dynamic Growth

17,0

54

BL-Equities Europe

16,5

39

 

Categoria Morningstar: Equity Europa Medium Cap.

Fondo

Rendimento annualizzato a 5 anni (%)

Nº di valori in portafoglio

Pioneer European Potential

19,1

69

CS Small & Mid Cap Europe

17,9

72

UniMid & SmallCaps Europa

17,4

79

AXA WF Europe Small Cap

17,4

69

Oyster European Mid & Small Cap

16,3

65

 

Categoria Morningstar: Equity Europa Small Cap.

Fondo

Rendimento annualizzato a 5 anni (%)

Nº di valori in portafoglio

Standard Life Investments Global SICAV European Smaller Companies

24,2

44

Threadneedle (Lux) - Pan European Small Cap Opportunities

23,2

104

Henderson Pan European Smaller Companies Fund

23,1

126

F&C European SmallCap

22,4

55

Invesco Pan European Small Cap Equity Fund

21,8

139

Fonte: Morningstar.

 

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi