Un’analisi sui consumi


Dalla crisi dei mutui subprime ad oggi, il segmento dei beni e servizi di consumo è stato oggetto di un rally notevole, tant’è che l’MSCI World Consumer Discretionary Index (USD) e l’MSCI World Consumer Staples Index (USD) hanno fatto registrare delle performance annualizzate a 10 anni rispettivamente pari al +6,68% (YTD +11,19%) e +8,29% (YTD +11,29%), il 2,65% e il 4,26% in più rispetto a quelle dell’MSCI World (rendimento annualizzato a 10 anni pari al +3,97%). Le performance del settore dei beni di consumo dipendono fortemente dal comportamento di chi li richiede; chiaramente, una crescita economica globale, come quella attuale, porta ad una crescente domanda da parte dei consumatori.

Il settore dei beni di consumo voluttuari è considerato più volatile rispetto al segmento dei consumi di prima necessità, che è meno sensibile ai cambiamenti economici, ma offre maggiori potenzialità di crescita. Tuttavia, diversi studi concordano sul fatto che un numero di azioni equilibrato di entrambi i settori garantisce una maggiore stabilità nel lungo periodo. Ma quali sono i fondi azionari con marchio Funds People 2017, che investono in questi segmenti?

I fondi azionari del settore beni e servizi di consumo con marchio Funds People 2017

Nella lista dei fondi con marchio Funds People 2017, troviamo tre prodotti azionari large cap growth, un Consistente e due Blockbuster, che concentrano le proprie strategie d’investimento nel settore dei beni e servizi di consumo. Il fondo che si aggiudica il rating di Consistente è il Fidelity Funds – Global Consumer Industries Fund (YTD +8,89%), con masse totali pari a circa 618 milioni di euro, che mira ad ottenere una crescita del capitale nel lungo termine con un livello di reddito prevedibilmente basso. Il team di gestione investe almeno il 70% del patrimonio del fondo in azioni di società di tutto il mondo, impegnate nella produzione e nella distribuzione di beni ai consumatori, ed ha la facoltà di investire al di fuori delle principali aree geografiche, settori di mercato, industrie o classi di attività del comparto. I gestori possono investire direttamente negli attivi, oppure ottenere l'esposizione agli stessi indirettamente, attraverso altri mezzi consentiti, compresi i derivati, utilizzandoli allo scopo di ridurre il rischio o i costi, oppure di generare ulteriore capitale o reddito, nonché a scopo di investimento, in linea con il profilo di rischio del comparto. A livello geografico, le principali aree di interesse del fondo sono gli Stati Uniti, con il 50,66% del capitale investito, e l’Europa occidentale, con il 18,11%, mentre a livello settoriale, il comparto si concentra sul settore dei beni di consumo difensivi (42,67%) e su quello dei beni di consumo ciclici (41,7%).

Il Blockbuster Morgan Stanley Investment Funds Global Brands Fund (YTD +6,61%) è un prodotto con un patrimonio globale pari a circa 8,7 miliardi di dollari, che punta ad una crescita del capitale nel lungo termine, investendo almeno il 70% del proprio patrimonio in titoli azionari di società con sede nei Paesi sviluppati, il cui successo si basa su attività immateriali (nomi di marchi, diritti d’autore, metodi di distribuzione, ecc.), nonché investire parte del capitale in aziende con sede nei Paesi emergenti. Il team di gestione concentra gli investimenti in portafoglio principalmente negli Stati Uniti (53,59% del capitale investito), nel Regno Unito (26,07%), e in Europa occidentale (16,55%). A livello settoriale, i gestori si concentrano per la maggiore nel segmento dei beni di consumo difensivi (53,17%).

Infine, il secondo Blockbuster è il Pictet-Premium Brands (YTD +11,08%), con masse gestite pari a circa 539 milioni di euro, che si propone di ottenere una crescita del capitale, investendo almeno i due terzi delle sue attività in azioni emesse da società operanti sull'intero ventaglio di prodotti e servizi dei segmenti di alta gamma, e di classe media superiore, nei mercati a largo consumo. Il team di gestione predilige società che beneficiano di un ampio riconoscimento del marchio, offrono prodotti di massima qualità, dalla forte attrattiva e che presentano interessanti prospettive di crescita. Il portafoglio è gestito attivamente, e il processo di investimento si basa su rigorose analisi e valutazioni dei fondamentali delle società, allo scopo di investire in aziende in grado di offrire crescita a prezzi ragionevoli. A livello geografico, il comparto si concentra principalmente negli Stati Uniti, con il 53,12% del capitale investito, e nell’Europa occidentale, con il 29,63%. A livello settoriale invece, il peso attribuito ai segmenti dei beni di consumo ciclici e difensivi è rispettivamente del 67,43% e del 15,69%.

Altre notizie correlate


Prossimi eventi