Tags: Stile |

Tre letture sull'azionariato attivo e sulla capacità di generare valore per l'azionista


Aberdeen è una delle società di gestione convinta che il mantenimento di una stretta relazione con le aziende in cui investe sia un ulteriore modo per generare valore per gli azionisti. Anche se l'azienda preferisce evitare l'etichetta di 'attivista', difende come fonte aggiuntiva di alpha adottare un impegno di alto livello, dove l'attenzione ai dettagli - i suoi gestori non solo incontrano il top management, ma vanno anche di persona nelle fabbriche dove sono sviluppati i prodotti e sono in contatto con i diversi attori coinvolti nel processo di produzione - è fondamentale.

Ad un evento della società tenutosi di recente a Londra, Paul Lee, head of corporate governanace di Aberdeen ha presentato tre studi che dimostrano l'importanza dell'azionariato attivo per creare e preservare il valore come parte degli obblighi della società verso il suo clienti. Il primo si intitola “Returns to shareholder activism”, ed è stato pubblicato nel 2008 dalla London Business School. I suoi autori, Marco Becht ECARES, Julian Franks, Colin Mayer e Stefano Rossi, concludono che l'engagement verso le aziende può generare un rendimento fino al 5,3% al di sopra della media.

Il secondo studio è “Active Onwnership”, pubblicato anche London Business School nel 2013. Elroy Dimsona , Oğuzhan Karakaş e Xi Lic giungono alla conclusione che si possa generare un surplus medio di rendimento dell' 1,8% all'anno con queste pratiche. Stando ai loro calcoli, se l'impegno ha successo, si può aggiungere fino ad un 4,4%, mentre se non funziona, non implica perdite. 

Il terzo studio citato da Lee è “The value of engagement”,  scritto da Andreas Hoepner. Sarà pubblicato prossimamente dalla Henley Business School. Dai dati raccolti tra il 2008 e il 2013, la scoperta di Hoepner è che le aziende con quali si mantiene un forte attivismo sono capaci di superare in termini di rendimento ai loro concorrenti di circa un 2,4%.

Raccontateci il vostro libro preferito! Invia una mail a maddalena.liccione@fundspeople.com indicando il titolo del libro, l'autore e una breve sintesi dell'argomento trattato e cosa ha significato per te. Sarai contattato al più presto.

 

Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi