Tags: Business |

Sondaggio EFPA sui consulenti certificati: ecco l’identikit del professionista di oggi


Prevalentemente di sesso maschile, in età matura, consapevole delle proprie competenze, sicuro delle proprie qualità professionali, guardiano attento dell’indipendenza, critico, schivo e lontano dai conflitti di interessi che possono sorgere da modelli di business basati sul prodotto e non sulla consulenza: ecco l’identikit dei financial advisor e financial planner emerso da un'indagine condotta in 12 paesi europei da EFPA, la European Financial Planning Association, l’associazione indipendente che ha l’obiettivo di sviluppare il financial planning tramite la definizione di principi, programmi formativi e linee guida di valutazione comuni e di attribuire un bollino di qualità agli iscritti.

Il sondaggio è stato svolto nei 12 paesi europei associati ad EFPA sul campione dei propri consulenti certificati e fornisce quindi un interessante e dettagliato spaccato del mondo della consulenza finanziaria, sia a livello europeo, sia locale. Chi sono, quali sono le loro esigenze, chi sono i loro clienti e cosa chiedono? Queste alcune tra le domande cui i consulenti hanno risposto, tracciando le caratteristiche e le necessità del professionista di oggi, ma delineando anche le sfide quotidiane che la categoria si trova ad affrontare. “In Italia il sondaggio ha coinvolto oltre 4.000 professionisti del risparmio - commenta Aldo Vittorio Varenna, Presidente EFPA Italia - e ha messo in luce le differenze tra il nostro Paese e il resto d’Europa: abbiamo una maggioranza maschile ancora più ampia e un’età media più elevata, che va di pari passo con l’età media piuttosto alta anche della clientela che dispone dei patrimoni più corposi”.

“Interessante anche il dato - afferma Luciano Liccardo, segretario generale della fondazione - di oltre il 60% relativo all’autoconsapevolezza da parte dei professionisti di avere acquisito valore aggiunto, soprattutto in termini di comprensione dei prodotti e della relazione con i clienti, tramite la certificazione”. “L’indagine - conclude Varenna - porta alla luce, a livello nazionale, una grande esperienza, un elevato livello di formazione e un patrimonio netto gestito mediamente alto; tra le caratteristiche del financial planner più apprezzate da parte dei clienti ci sono chiarezza, capacità di formulare soluzioni personalizzate e, non da ultimo, riservatezza e discrezione”.

 

 

 

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi