Tags: Business |

Selectra Management Company si espande nel mercato italiano


Grazie ai brillanti risultati ottenuti nel primo anno di attività (400 milioni di euro di masse gestite nel 2014) e a numerosi nuovi progetti in fase di realizzazione (più di 500 milioni di euro di contratti firmati nel 2015),  Selectra Management Company S.A. ha scelto di espandersi nel mercato italiano, indirizzandosi in particolare ai promotori e gestori, per sviluppare la propria attività. La società di gestione indipendente costituita nel luglio 2013 in Lussemburgo, inaugura il secondo anno d’attività con l’apertura di un ufficio di rappresentanza in Italia e l'ingresso di Pasquale Piccinocchi come business developer.  "Il mercato italiano ci sembra in un momento di grande cambiamento ed innovazione, resi necessari dalle conseguenze che l’ultima pesante crisi ha portato con se. Ma proprio dai momenti di crisi, nascono le opportunità, si sviluppano nuovi bisogni, si ha la voglia, e la necessità, di guardare le cose da un punto di vista differente", spiega Piccinocchi. 

"La mia esperienza internazionale nel settore finanziario agevola il mio attuale ruolo di promotore di nuove iniziative per la strutturazione di nuovi fondi Sicav e SIF,  afferma Pasquale Piccinocchi. La mia missione di business developer consisterà nello sviluppo di Selectra in Italia generando nuove opportunità di business in fondi sia armonizzati che alternativi". La compagnia nel mercato italiano si propone come piattaforma indipendente di servizi finanziari e amministrativi  a supporto dello sviluppo di nuovi progetti legati ai fondi di investimento che potranno esser sviluppati sia da consulenti finanziari indipendenti come anche da piccole e medie istituzioni che cercano un partner solido e performante. La società ha recentemente anche sviluppato un accordo con una società internazionale di software che permette di offrire ai propri clienti una soluzione tecnologica all’avanguardia per agevolare tutte le operazioni finanziare e amministrative. Inoltre la società ha già lanciato nel IVQ 2014 il progetto EIIF (European Impact Investing Fund) la prima piattaforma europea dedicata ad accogliere nuovi progetti di fondi legati al mondo dell’investimento socialmente responsabile e di impact investing.

Attualmente, Selectra gestisce cinque comparti SICAV UCITS e 10 comparti SIF sui fondi alternativi e sarà, inoltre, tra i primi fondi quotati in Borsa. "La quotazione dei fondi in Borsa è solo uno dei grandi cambiamenti ed innovazioni in atto nel mondo finanziario. E’ un ulteriore passo verso una più libera concorrenza, un fisiologico passaggio all’utilizzo di strumenti telematici anche per la negoziazione dei fondi, è un nuovo ed alternativo canale di distribuzione. Dal nostro punto di vista è opportuno esserci per una maggiore diversificazione, e per offrire all’investitore una più libera scelta di investire attraverso un canale che preferisce e ritiene più innovativo e trasparente ed adatto alle proprie esigenze", conclude Piccinocchi.

Professionisti

Altre notizie correlate


Prossimi eventi