Tags: Business |

Quali sono le migliori SGR europee?


Ci sono molte forme di studiare i dati sull'industria europea dei fondi. In Morningstar sono specializzati nell'analisi dei grandi volumi di dati di cui dispongono con l'obiettivo di fornire agli investitori nuovi punti di vista e conclusioni interessanti. L'ultima novità è un report, che Morningstar condurrà trimestralmente, che prende come punti di partenza le qualificazioni che rilascia la società - le famose stelle - e che si propone di analizzare e scoprire i punti di forza e di debolezza delle diverse gamme di fondi offerte in Europa. Morningstar ha così stilato la prima classifica delle case di investimento europee con il miglior rating medio, su dati a dicembre 2015.

Stando a questa ricerca, è Vanguard la migliore tra le grandi case di investimento presenti in Europa per rating medio complessivo dei fondi (3,87 stelle). Seguono Jupiter, Fidelity, Invesco e Henderson. Tra le società di gestione che fanno capo a gruppi italiani, Eurizon Capital e Pioneer Investments sono rispettivamente al 17esimo e 19esimo posto, con un rating medio di 3,22 e 3,20 stelle. Lo studio distingue tra grandi case di investimento (primo quartile per asset gestiti) e operatori più piccoli (secondo e terzo quartile per AUM, con patrimonio superiore a cinque miliardi di euro e una gamma di almeno dieci fondi). Tra queste ultime (e con un’offerta retail in Italia), la prima SGR è Comgest che ha un rating medio di 4,31 stelle, seguita da Wellington Management e T. Rowe Price, rispettivamente con 4,17 e 4,13 stelle. In questa seconda classifica, rientra una sola italiana, Arca SGR con 3,44 stelle.

Oltre a stimare il rating medio equal weighted, ossia assegnando ai fondi lo stesso peso, Ali Masarwah e Nikolaj Holdt Mikkelsen del team editoriale Emea di Morningstar hanno calcolato le stelle per ciascuna società ponderate per il patrimonio, distinguendo le diverse asset class. In base a quest’ultimo parametro, tra le principali case di investimento, quelle con valutazione media più alta nella gamma azionaria sono Invesco, Columbia Threadneedle e Henderson. Per quanto riguarda l’offerta obbligazionaria, le migliori sono Jupiter, Carmignac e HSBC, mentre nei bilanciati, i giudizi medi più elevati sono di Invesco, Vanguard e Allianz Global Investors.

I risultati vanno interpretati come indicatore dei punti di forza e di debolezza delle diverse gamme di fondi e sono basati sulla metodologia quantitativa di rating Morningstar, che sintetizza nelle stelle il profilo di rischio/rendimento corretto per i costi di un determinato prodotto. Non sono, invece, indicatori di come si comporteranno in futuro i gestori, per cui non vanno utilizzati come unico strumento per prendere decisioni di investimento. In sostanza sono un punto di partenza non di arrivo nella costruzione del portafoglio. Come si comportano i più grandi operatori europei in base a questi parametri? BlackRock ha un rating medio equal weighted di 3,3 stelle, con i migliori risultati nella gamma azionaria e il 53% del patrimonio in fondi con quattro o cinque stelle. UBS segue con una valutazione media di 3,19 e Deutsche Asset&Wealth management con 3,17. Entrambe hanno un rating asset weighted più elevato per i prodotti azionari e rispettivamente il 54 e il 56% nell’eccellenza.

 

Caricare
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1

I profitti delle SGR potrebbero ridursi di un terzo nei prossimi tre anni

Uno studio elaborato da McKinsey ha rivelato che i profitti delle SGR potrebbero subire un calo tra il 30% e il 35% entro il 2018 se non si adotteranno misure più decisive per risparmiare sui costi. Nel primo trimestre di quest'anno i guadagni sono scesi del 10% rispetto al quarto trimestre del 2015. E già ci sono SGR che annunciano riduzioni nell'organico mentre alcuni esperti prevedono un aumento di fusioni e acquisizioni tra società.

Anterior 1

Prossimi eventi