Primo minibond, garantito FEI, per l'alta sartoria di Isaia


Il mercato dei minibond continua a raccogliere numeri positivi. L'ultimo business in ordine di tempo si chiama Anthilia Bond Impresa Territorio, il fondo creato da Anthilia Capital Partners SGR che, con la Banca Popolare di Bari, ha sottoscritto il prestito obbligazionario emesso da Isaia, azienda napoletana di abbigliamento sartoriale maschile di alta gamma. L’emissione di Isaia sarà quotata nel sistema multilaterale di negoziazione gestito da Borsa Italiana, segmento professionale ExtraMot Pro. Il bond ha scadenza 2022, con un rendimento effettivo del 6,17% e un rimborso amortizing con tre anni di preammortamento.

Si tratta della prima emissione garantita dal Fondo europeo degli investimenti (FEI). La garanzia del FEI riconosciuta ad Anthilia BIT, primo caso in Europa nel mercato del private debt, ha come target le PMI ad alto grado di innovazione e copre il 50% del valore di ogni singola emissione fino a 2,5 milioni di euro di garanzia. Il beneficio della garanzia, sotto forma di miglior rating, permetterà all’emittente di finanziare il proprio progetto ad un minor costo di indebitamento complessivo ed al fondo di ridurre il rischio di credito. 

Isaia è un’impresa italiana a carattere familiare ma dal successo internazionale, riconosciuta leader nel settore dell’abbigliamento sartoriale maschile di lusso, con un fatturato lordo a livello consolidato di 40,7 milioni di euro, il 97% dei quali realizzato attraverso la distribuzione all’estero. 
L’emissione obbligazionaria finanzierà l’aumento di capacità produttiva di capispalla, camicie e scarpe, e l’apertura di nuovi punti di vendita diretti in Italia, Stati Uniti, Regno Unito e Giappone.
"Isaia è il tipico esempio di azienda italiana che ha costruito la propria storia sull’eccellenza del prodotto e sulla capacità di esportare tali caratteristiche uniche del made in Italy in tutto il mondo", ha detto Giovanni Landi, senior partner di Anthilia Capital Partners. "La scelta di finanziare Isaia, attraverso il nostro fondo ci rende particolarmente orgogliosi perché sarà di supporto all’ulteriore sviluppo della società in un settore come quello dell’industria internazionale della moda, dove i margini di crescita sono ancora ampi.”
 

Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi