Tags: Business |

Pioneer Investments: specializzata in obbligazioni o azioni?


Pioneer Investments è una società di gestione del risparmio obbligazinario o azionario? Anche se a giudicare dagli oltre 200 miliardi di euro che la società attualmente detiene nel risparmio gestito (60% nell'obbligazionario, 19% azioniario e 19% in fondi misti) potrebbe sembrare che i bond siano la specialità della società. I premi e i riconoscimenti ricevuti negli ultimi anni sembrano dimostrare che l'entità non solo è riuscita a guadagnarsi un ottimo posto tra le società di fondi obbligazionari, ma è riuscita a distinguersi per la sua gamma di fondi azionari. Lo scorso anno Pioneer Investments è stata l'unica SGR che ha ricevuto più di un premio Morningstar nelle categorie di fondi comuni d'investimento. I due prodotti che hanno ricevuto il premio sono stati uno azionario europeo gestito da Fabio Di Giasante e un altro fondo obbligazionario gestito da Tanguy Le Saout e Cosimo Marasciulo.

I cavalli di battaglia della gestione

Di Giansante gestisce il Pioneer Funds - Euroland Equity, un fondo che investe in large caps europee la cui filosofia sta a metà tra valore e crescita. Il gestore ha un team focalizzato sull'analisi fondamentale delle azioni europee. Sono organizzati per area di competenza. L'analisi degli investimenti è un'attività separata, all'interno della gestione del portafoglio. Gli analisti sono specializzati per settore, mentre i gestori dei fondi di Pioneer sono specializzati per prodotto. In questo senso, la SGR riconosce l'importanza di un team di acquisto (buy-side) indipendente. Come spiega il gestore, l'area di competenza di ciascun analista permette loro di sviluppare una profonda conoscenza del settore e di costruire rapporti duraturi con le aziende che seguono. "Capire i relativi punti di forza delle imprese all'interno di un settore è un fattore critico nella scelta di quei valori che riteniamo possano offrire rendimenti superiori nel lungo termine", dice. Gli analisti fanno raccomandazioni basate sulle migliori opportunità di investimento all'interno del loro settore. Il risultato finale del processo di analisi, suggerimenti di acquisto o di vendita, sono utilizzati dai gestori dei portafogli.

I gestori lavorano a stretto contatto con gli analisti, promuovendo la cultura di una condivisione di idee. "La strategia del fondo rimane fortemente concentrato sulla selezione dei titoli. Crediamo che il processo di raccolta bottom-up, concentrato sull'analisi, sia vitale per ottenere rendimenti adeguati al rischio. Mentre i prezzi delle azioni possono essere volatili nel breve termine, l'evoluzione del prezzo delle azioni di una società a lungo termine è segnato dai fondamentai sottostanti". In realtà, la selezione dei titoli - secondo Di Giasante - è stato il fattore chiave del rendimento del fondo l'anno scorso". Il fondo investe al fine di raggiungere obiettivi a lungo termine, ma anche per cogliere le opportunità a breve termine. Le posizioni 'core' sono società di qualità con valutazioni interessanti e un forte potenziale di crescita. "Una volta che stabiliamo l'elemento 'core', il nostro processo d'investimento ci dà un margine per delle scommesse tattiche a breve termine, sfruttando le opportunità d'investimento come le tendenze momentanee del mercato o un'opportunità geografica, offrendo all'investitore accesso a ciò che c'è di migliore. Gestiamo anche un portafoglio concentrato di circa 35-45 titoli, costituito dalle nostre idee d'investimento più forti. Ogni posizione ha almeno un 1% di sovrapeso rispetto all'indice, che rivela la convinzione piena ed effettiva in merito alla scommessa del gestore".

Tanguy Le Saout è il responsabile portafogli obbligazionari europei di Pioneer Investments e responsabile del Pioneer Euro Aggregate Bond, il secondo fondo della SGR italiana riconosciuto da Morningstar. Si tratta di un fondo obbligazionario che investe in titoli di debito sovrano o corporate. Il fondo ha una gestione attiva attraverso multi-alpha strategies. Il processo di investimento del fondo utilizza una copertura di rendimento assoluto per generare alpha e i gestori valutano costantemente le opportunità di investimento nei diversi segmenti di mercato degli investimenti obbligazionari.

Il mercato conosce molto bene i prodotti obbligazionari di Pioneer Investments. La società ha ricevuto negli ultimi tempi importanti riconoscimenti che l'hanno accreditata come una delle entità più forti in fixed income. Il più importante è stato quello ricevuto l'anno scorso da Morningstar, dopo essersi distinta come migliore SGR in varie categorie dell'obbligazionario in Paesi come Regno Unito, Belgio, Lussemburgo, Portogallo e Italia. Inoltre, il Global Investor Magazine l'ha anche riconosciuta come la migliore società sul mercato obbligazionario a livello globale.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi