Pharus Sicav quota 11 prodotti sulla piattaforma ETFplus


Pharus Sicav, organismo di investimento collettivo multicomparto di diritto lussemburghese costituito nel 2002 da Pharus Management SA, dà il via alla negoziazione di 11 comparti sul nuovo segmento ETFplus di Borsa Italiana che ha rilasciato l’autorizzazione alla quotazione.
Da stamattina infatti saranno quotati e negoziati sulla piattaforma ETFplus i seguenti comparti: Pharus Sicav Liquidity, Pharus Sicav Bond Opportunities, Pharus Sicav Target, Pharus Sicav Absolute Return, Pharus Sicav Value, Pharus Sicav International Equity Quant, Pharus Sicav Best Global Manager, Pharus Sicav Best Global Manager Flex, Pharus Sicav Total Return, Pharus Sicav Algo Flex, Pharus Sicav Global Dynamic Opportunities.

I contratti, conclusi a un prezzo pari al NAV ufficiale del giorno di negoziazione, sono liquidati in Monte Titoli a T+3. L’operatore incaricato da Pharus Sicav che si impegnerà a coprire il differenziale tra i quantitativi di acquisto e i quantitativi di vendita sul mercato è Banca Finnat. La negoziazione dei fondi comuni in Borsa italiana rappresenta un momento di svolta per il settore del risparmio gestito, soprattutto per le SGR di piccole e medie dimensione che finalmente possono eliminare le barriere all’ingresso, fino a oggi incontrate sul mercato italiano dei fondi. 

“La gamma offerta è ampia e risponde alle diverse esigenze di rischio - rendimento dei risparmiatori", commenta Davide Pasquali, presidente di Pharus Sicav. "Una gamma semplice e completa che spazia da comparti prettamente monetari, per chi mira alla conservazione del capitale, fino a comparti obbligazionari, per chi invece vuole avere un flusso cedolare periodico. L’offerta comprende anche comparti multi asset, in grado di generare rendimenti consistenti in tutto il ciclo economico, e comparti azionari, che hanno come obiettivo la crescita del capitale nel lungo periodo. I fondi di Pharus Sicav saranno offerti sulla piattaforma ETF plus a un prezzo decisamente vantaggioso, con una commissione di gestione scontata mediamente tra il 20 e il 25 per cento”. 

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi