Parte la AIFMD: pubblicato il regolamento attuativo del MEF


Pare essere giunto al traguardo l'iter di implementazione in Italia, nella normativa di livello secondario della Direttiva AIFM per i gestori di fondi alternativi che mette in atto un quadro globale per la regolamentazione e i requisiti da soddisfare per poter gestire e vendere su base tranfrontaliere gli AIF. Infatti sulla Gazzetta Ufficiale del 19 marzo è stato pubblicato il Regolamento del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) attuativo del nuovo articolo 39 del Testo Unico della Finanza (TUF, decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58), per adeguarlo alla direttiva Ue sui gestori alternativi. La modifica al TUF era consistita soltanto nella trasposizione delle disposizioni di applicazione generale contenute nella direttiva stessa, demandando, ove possibile, alla regolamentazione secondaria della Banca d’Italia e della Consob la disciplina di dettaglio degli aspetti tecnici delle materie oggetto di vigilanza da parte delle Autorità. Regolamentazione secondaria che è stata resa nota nei testi definitivi soltanto lo scorso gennaio.


Il MEF ha poi condotto una consultazione pubblica sullo schema di regolamento attuativo dell’art. 39, concernente la determinazione dei criteri generali cui devono uniformarsi gli organismi di investimento collettivo del risparmio italiani, all’esito della quale sarebbe stata definita la cornice all’interno della quale si sarebbero iscritti i regolamenti di competenza della Banca d’Italia e della Consob. Lo scorso 21 gennaio queste Autorità hanno sui propri siti internet le versioni definitive dei regolamenti in questione prima del regolamento attuativo del MEF, che invece è appunto stato pubblicato soltanto lo scorso giovedì.

 

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi