Parte il comparto Duemme Cometa


Nel passato ci sono state la Fondazione San Patrignano, il Comitato Maria Letizia Verga e il Banco Alimentare. E ora tocca alla Fondazione Cometa. Continuano gli strumenti di finanza sociale di Banca Esperia e ora è disponibile per gli investitori anche il comparto Duemme Cometa, che nasce dalla partnership tra la Fondazione Cometa e la private bank di Mediobanca e Banca Mediolanum. Attraverso questo fondo gestito da Duemme SGR, la società di gestione del risparmio del gruppo Banca Esperia, i sottoscrittori possono realizzare rendimento e sostenere l’attività filantropica. La distribuzione di una quota parte del patrimonio, con periodicità trimestrale, è assicurata per tutti gli anni in cui le somme rimangono investite, permettendo agli enti benefici di pianificare attività e progetti anche a medio/lungo termine.

Spiega Andrea Cingoli, AD di Banca Esperia: “questo è reso possibile dall’applicazione di commissioni di gestione ridotte rispetto al livello medio di mercato e dalla conseguente destinazione della parte di commissioni non percepite alle attività della fondazione. Non vengono, inoltre, applicate commissioni di performance. In questo modo, il costo complessivo sostenuto dall’investitore rimane in linea con gli standard di mercato, pur consentendo di sostenere la fondazione mediante una devoluzione ricorrente”. L’iniziativa rientra nell’offerta di philantropy advisory che Banca Esperia mette a disposizione dei propri clienti e che si declina in tre aree di intervento: la governance di progetti filantropici, l’identificazione di strumenti di finanza sociale e l’avvicinamento a strumenti di impact investing mediante private investment club, finalizzati a investire in iniziative filantropiche o a impatto sociale. Il fondo è un bilanciato obbligazionario con diversificazione globale, con liquidità giornaliera. 

Caricare
Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi